Gratuito

Date multiple

Vercelli che legge incontra chi scrive

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Via Galileo Ferraris, 95

95 Via Galileo Ferraris

13100 Vercelli

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento

Descrizione

Con richiesta di diffusione

(Vercelli 20/10/2017) Il Comune di Vercelli, L’Università del Piemonte Orientale "Amedeo Avogadro, il Sistema Bibliotecario della Piana del Vercellese e Biblion s.c. sono lieti di presentare due incontri letterari all’interno della rassegna “Vercelli che legge incontra chi scrive”. Gli incontri pensati e condotti dal Professor Giovanni Tesio vedranno la partecipazione degli assessori Daniela Mortara e Andrea Raineri e delle note autrici Laura Bosio e Margerita Oggero.

• Giovedì 2 novembre, Ore 18.00, Vercelli, Biblioteca Civica, via Galileo Ferraris n.95

Per seguire la mia stella, Laura Bosio, Bruno Nacci, Guanda editore.

Si respira aria di melodramma in questo romanzo che, tra Storia e invenzione, riporta in vita passioni e intrighi del Rinascimento italiano e una straordinaria figura femminile a lungo dimenticata. Siamo a Lucca, città dalle cento torri e dalle cento chiese, dai bastioni possenti, ricchissima e spietata, devota e ribelle, fiera della sua indipendenza. Nel 1515, proprio a Lucca, nasce una donna simile alla sua città, orgogliosa e non domata, condannata a una vita controcorrente dal suo stesso essere donna e da un precoce talento poetico. Figlia di mercanti che esportano le loro finissime stoffe in tutta Europa, Chiara Matraini non è nobile né cortigiana, le sole condizioni che le permetterebbero un riconoscimento pubblico. Nel suo destino c’è un futuro di moglie e madre con un’oscura vita tra le mura di un palazzo. Invece Chiara, forte degli studi che i genitori le hanno consentito, decide di diventare una letterata, di più, una poetessa, pubblicando con il suo nome un volume di Rime che ottiene molti consensi. Una scelta che paga duramente, senza smettere mai di lottare, per amore del figlio, della poesia e dell’uomo a cui si lega dopo la morte del marito, suscitando scandalo. Attorno a lei, un mondo in rapido cambiamento, tra la scoperta di terre fino ad allora sconosciute, la finanza nascente, le inquietudini artistiche, le guerre di dominio e gli aspri conflitti religiosi. Il Professor Giovanni Tesio dialogherà con la scrittrice Laura Bosio.


• Giovedì 14 dicembre, Ore 18.00, Vercelli, Biblioteca Civica, via Galileo Ferraris n.95

Non fa niente, Margherita Oggero, Giulio Einaudi editore

«Può esistere un amore di madre che non contempli l'esclusiva? La natura ha davvero leggi così rigide da non ammettere eccezioni?» Esther e Rosanna stipulano un patto, per qualcuno
forse scandaloso, inaccettabile. Un patto che cambia per sempre le loro vite. Nel 1933, in uno dei momenti più cupi per l'Europa, Esther ha dovuto lasciare Berlino, il suo innamorato, la sua
libertà, ogni promessa di futuro. Ora è una giovane donna colta, dall'intelligenza tormentata, la cui eleganza sconcerta l'arcigna suocera piemontese. Rosanna invece è cresciuta in mezzo
alle risaie, non ha potuto studiare e la sua bellezza le ha giocato un brutto tiro trasformandola in fretta in una creatura determinata e sensuale, ansiosa di cambiare la sua esistenza.
Cos'abbiano in comune due donne così, non ci vorrà molto a scoprirlo. Sono vive nonostante tutto, profondamente capaci di amare e d'insegnarsi qualcosa l'un l'altra. Un giorno Esther
domanda a Rosanna di aiutarla ad avere un figlio, «come nella Bibbia fece Agar per Abramo e Sara». Il loro universo non esclude affatto gli uomini. Esther è legata al marito Riccardo da una
complicità generosa e Rosanna ama Nicola con un'irruenza passionale, che trova negli assolo e nelle improvvisazioni jazz la sua colonna sonora. Intanto il mondo va avanti e le interroga
senza risparmiarle: dalla guerra alla Torino postbellica che si avvia alla ricostruzione, passando per Bartali e Togliatti, gli anni delle rivolte studentesche e il terrorismo, fino alla
caduta del muro di Berlino. I giorni si riempiono di cose da fare, giacche di pannofix, segreti condivisi, paure, entusiasmi, scommesse, Fiat 1100 che arrancano su autostrade pericolose
appena costruite. È la vita che corre, la vita di due amiche che non saranno mai più sole


Il Professor Giovanni Tesio dialogherà con la scrittrice Margherita Oggero.


Giovanni Tesio è scrittore, filologo, critico letterario e storico della lingua italiana. Laureato in materie letterarie presso facoltà di Magistero dell’Università di Torino, ha curato note
antologie e numerosi progetti editoriali. La sua ricerca, sulla scia degli studi intrapresi da Carlo Dionisotti, si è focalizzata fin dall'inizio sulla geografia e la storia della letteratura
italiana. Dopo aver insegnato presso l’Università di Bergamo (Facoltà di lingue) è professore presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “Amedeo Avogadro” di Vercelli. Ha
collaborato e collabora con diverse riviste scientifiche, ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali e collabora come critico letterario a Tuttolibri e La Stampa.

Condividi con gli amici

Località

Via Galileo Ferraris, 95

95 Via Galileo Ferraris

13100 Vercelli

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato