Salta navigazione principale
Contenuto pagina

Mètis Community Solutions

Mètis trae la sua origine dal lavoro svolto da ActionAid Italia all’Aquila a partire dal 2012 quando, seguendo la strategia “Italia Sveglia”, vengono istituite le aree di radicamento territoriale in diverse città d’Italia. Tanti gli ambiti di lavoro e i progetti realizzati in questi anni: dai laboratori didattici Io mangio giusto sui temi del diritto al cibo e del contrasto allo spreco alimentare alla Commissione Mensa delle Bambine e dei Bambinifinalizzata al monitoraggio del servizio di refezione scolastica; dalla campagna Matteo fai scuola al monitoraggio civico della ricostruzione delle scuole con il progetto iMPaRO; dai tavoli di co-progettazione dei nuovi poli scolastici di Sassa e Pacentro (AQ) con il Laboratorio di Architettura Partecipata, passando per le prime edizioni del Festival della Partecipazione.
Sulla scia di quanto realizzato in questi anni, la nuova impresa sociale si occuperà di riprendere e approfondire i temi affini alla strategia con una specifica declinazione territoriale e, dunque, di monitoraggio civico, di attivismo giovanile, di pianificazione e progettazione partecipata di opere e servizi ma anche di prevenzione e sviluppo territoriale. Sono già in corso i percorsi didattici Alla scoperta del cibo sui temi del cibo a km0, Nei panni dell’altra sulla parità di genere e, sul tema del monitoraggio civico di opere e servizi pubblici, la terza edizione di iMPaRO e la prima edizione di A Scuola di Opencoesione.
Metis è la dea dell’astuzia, colei che prevede gli eventi futuri e fa sì che non si affronti il futuro impreparati. Secondo la mitologia greca è una divinità molto potente in grado di mutare forma, e personifica la saggezza, la ragione e l'intelligenza. Filosoficamente la mètis rappresenta l’intelligenza pratica dell’antica Grecia, «la capacità di aderire solidamente alla realtà in maniera complice, camaleontica, duttile che consente la vittoria là dove nessuna soluzione o scioglimento si farebbe strada nell’intelletto comune».
«Ci auguriamo che la nostra sarà una realtà in grado di coinvolgere i cittadini, le istituzioni e tutti gli attori sociali del territorio impegnati per la creazione di una città più inclusiva, sostenibile e con uno sguardo aperto sul futuro.»

Salva questo evento

Evento salvato