Salta navigazione principale
Contenuto pagina

Lezioni di Storia Festival

A Napoli il primo Festival delle Lezioni di Storia
Dai Maestri ai Miti, cento ore di racconti.

Trenta appuntamenti, quindici eventi collaterali, alcuni tra i più autorevoli e conosciuti storici italiani: le Lezioni di Storia che da dieci anni registrano il tutto esaurito nei grandi teatri italiani diventano un Festival, grazie all’incontro tra l’editore Laterza e la Regione Campania. Un evento che trasforma la città di Napoli dal 25 al 28 aprile nella Woodstock della storiografia, con ospiti eccezionali e con sede principale al Teatro Bellini ed incontri al MANN, al museo Madre, al Conservatorio San Pietro a Majella, all’Accademia di Belle Arti e al Liceo Genovesi, prestigiosi partner di Laterza nella progettazione di questa iniziativa. Tema di questa prima edizione: Il passato è presente. Perché se è vero che viviamo in un’epoca in cui il passato, la memoria, hanno spesso lasciato il posto alla continua narrazione del presente, è altrettanto vero che questa narrazione è sempre più insufficiente per quanti vogliano individuare le radici, le cause delle grandi questioni del nostro tempo. Per farlo abbiamo bisogno della riflessione storica. Insomma, il quando delle cose ci aiuta a decifrarne il perché.

Da quando nel novembre di dodici anni fa la Sala Sinopoli dell’Auditorium di Roma si riempì di 1000 persone per la prima lezione di Andrea Carandini, le lezioni di storia progettate dagli Editori Laterza hanno riscontrato uno straordinario successo di pubblico nei teatri di alcune delle maggiori città italiane: da Roma a Milano, da Genova a Firenze, da Bari a Trieste, da Padova a Napoli. Da qui l’idea di accogliere nel fine settimana del lungo ponte di fine aprile, lezioni originali e accessibili a tutti, sugli argomenti più diversi: dal fascino di Cleopatra alla visione dell’Europa di Napoleone, da un viaggio storico nell’Italia araba al mito di Maradona, dalla musica europea e napoletana del Settecento all’idea del fascismo, ieri e oggi. Ci saranno storici famosi come Alessandro Barbero, Eva Cantarella, Andrea Carandini, Franco Cardini ed Emilio Gentile ma anche storici della musica, dell’arte, del cinema e della letteratura, perché la storia incrocia tutti gli ambiti dell’attività umana. Le lezioni si terranno in alcuni tra i più bei luoghi del centro storico di Napoli, tutti raggiungibili a piedi uno dall’altro: dal Teatro Bellini al Museo archeologico, dal Conservatorio di S. Pietro a Majella al Museo di Arte Contemporanea, dal Liceo Genovesi all’Accademia di Belle Arti.

 

Spiacenti, non è presente nessun evento imminente

Salva questo evento

Evento salvato