Immagine del profilo dell'organizzatore

Giampiero Varetti - Fotografo

https://www.instagram.com/giampiero_varetti_photographer/

Visionario e appassionato ho scattato le prime immagini a 10 anni con una macchina fotografica Eura della Ferrania che mi fu regalata nel Natale di un tempo dove i doni erano sospirati e stazionavano graziosamente impacchettati sotto l’albero per settimane. Come regalo di maturità ebbi una Canon A1, fedele compagna riproduttrice di forme e geometrie, cieli e palazzi, scalinate e tetti ed ogni sorta di caleidoscopica sperimentazione. Con l’università è poi arrivata la Canon F1 new, grande mezzo per darmi alla moda, alle modelle iconiche, algide, vestite di arte con trucchi spinti come gli anni ’80 dettavano.

Le assolute perfezioni compositive di Henri Cartier-Bresson, i colori e l’arte del panning di Ernst Haas, le atmosfere di Luigi Ghirri e i bianconeri di Gianni Berengo Gardin hanno popolato e ispirato il mio immaginario.

Cogli l’attimo. La fotografia è testimone di una realtà. Quale realtà? Quella che crea il fotografo. Allo stesso tempo dunque la fotografia testimonia oggettivamente una realtà e contemporaneamente è l’espressione di una realtà creata e soggettiva. E poi, siccome la fotografia esibita comunica a sua volta, ecco di nuovo riprodursi l’atto creativo, questa volta sarà lo spettatore-osservatore a creare la sua nuova realtà a partire dagli stimoli mentali ed emozionali dell’immagine stessa. La mia opera vuole portare armonia e bellezza nel mondo, vuole dare dignità al quotidiano, al piccolo, al diverso, come in un opera alchemica che porta il piombo ad una trasformazione aurea.

I corsi vogliono semplicemente offrire tecniche e analisi per sviluppare nuovi strumenti e soprattutto nuovi modi di vedere, poiché la fotografia è prevalentemente un modo di vedere. La foto è prima mentale, emozionale e solo in un secondo momento tecnica. La foto è comunicazione. Cosa vogliamo comunicare? Per quale motivo? In che modo tale comunicazione è più efficace?

Spiacenti, non è presente nessun evento imminente