Salta navigazione principale
Contenuto pagina

AVIS Santa Ninfa

L’Avis è un’Associazione di volontariato (iscritta nell’apposito Registro Regionale e disciplinata dalla Legge 266/91) costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue. E’ un associazione apartitica, aconfessionale, senza discriminazione di razza, sesso, religione, lingua, nazionalità, ideologia politica ed esclude qualsiasi fine di lucro e persegue finalità di solidarietà umana.

L’AVIS, Associazione Volontari Italiani del Sangue, venne fondata nel 1927 a Milano a fronte dell’esigenza di realizzare, all’interno della società civile, un “sistema” periodico e pianificato di raccolta del sangue attraverso il meccanismo della donazione.

Negli anni a venire il messaggio di solidarietà si diffuse in tutta Italia e l’AVIS divenne pian piano una struttura ramificata su tutto il territorio nazionale con enti e organi localizzati su base regionale, provinciale e comunale, oltre, ovviamente, ad una sede centrale nazionale che si trova a Milano.

Attualmente l’AVIS con i suoi 900.000 soci attivi è l’associazione di volontariato più grande del mondo, inoltre è membro della F.I.O.D.S. (Federazione Internazionale Organizzazioni Donatori di Sangue), è una O.N.L.U.S. (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) e fa parte del Terzo Settore che raggruppa le associazioni NO PROFIT.

Compito istituzionale dell’AVIS è la raccolta del sangue attraverso le donazioni dei volontari. Il sangue è elemento molto prezioso per la cura di numerose patologie così come per tutti gli interventi che richiedono una trasfusione. A tal proposito è dato consolidato il costante aumento negli ultimi anni del fabbisogno di sangue in campo medico, a seguito sia delle nuove applicazioni terapeutiche derivanti dai trapianti d’organo, sia dall’evoluzione delle tecniche chirurgiche (in microchirurgia il dato circa le unità di sangue necessario è, in molti casi, pari se non superiore a quello previsto per un trapianto, ovvero varie decine di sacche.

Se da un lato la quantità richiesta aumenta, dall’altro lato, anche in ragione di normative più restrittive in tema di idoneità alla donazione i donatori diminuiscono.

Questo provoca una giustificata e seria preoccupazione sulla possibilità di soddisfare le richieste future di sangue. Un dato DEVE essere chiaro: Il sangue è oggi un farmaco salvavita essenziale e insostituibile! Non hanno alcun fondamento scientifico e rappresentano ad oggi pura fantascienza le teorie su presunti surrogati, a cui alcune testate giornalistiche troppo frettolosamente concedono dignità e spazio, quasi a bloccare un rigurgito di coscienza che periodicamente riaffiora e con il quale è difficile convivere.

La donazione è un atto personale, anonimo e disinteressato la cui unica finalità è la solidarietà nei confronti di chi ha bisogno; non è pericolosa per il fisico e consente un controllo periodico perché contestualmente alla donazione si eseguono degli esami volti a dare un quadro generale sulle condizioni di salute del donatore.

Il 1 Dicembre 1977 veniva fondata la Sezione Comunale dell’AVIS di Santa Ninfa e nell’Aprile del 1979 nasceva il Centro di Raccolta Fisso.

Nel corso degli anni la nostra sezione ha raggiunto grandi traguardi, migliorando e distinguendosi in assoluto tanto da essere segnalata come esempio per il consistente numero di donazioni.

Tante persone, donatori e non, si sono rivolti all’AVIS di Santa Ninfa per bisogno di sangue e sempre sono stati aiutati. Ciò ha fatto in modo che si diffondesse, tra le persone, una grande coscienza della donazione volontaria, libera e gratuita. Questo ha fatto maturare il senso del volontariato come servizio continuativo, robusto e non meramente emozionale che fa perno sulla solidarietà che si fonda sulla coscienza dell’interdipendenza che lega gli uomini fra loro.

Dopo un breve periodo di crisi, fin dai primi giorni del 1994 questa nostra struttura ha ripreso a funzionare con un ritmo crescente, coinvolgendo i vecchi soci avisini e, con la propaganda, avvicinando tanti giovani che hanno così fatto la loro prima donazione.

Salva questo evento

Evento salvato