Salta navigazione principale
Contenuto pagina

Antiche Fornaci srl Impresa Sociale - Società concessionaria per la valorizzazione di beni archeologici della Città di Eboli

Eboli, già abitata ai tempi del Neolitico (3500 a.C.) e dell'età del bronzo, per la sua felice posizione geografica, fu crocevia di popoli accomunati da intensi scambi commerciali e reciproche influenze culturali: civiltà del gaudo, civiltà villanoviana, etruschi, greci, lucani e romani, che la elessero a Municipium.
Il Parco nasce dall’esigenza di creare un’esposizione permanente su questa storia, i suoi strati e i suoi intrecci e dalla volontà di costituire e costituirsi come punto di riferimento, memoria collettiva per la nostra comunità, come teatro della valorizzazione di una storia che si presenta come un unicum nel vasto panorama dell’offerta culturale italiana.
Ma soprattutto le Antiche Fornaci mirano:
  • alla trasformazione di questo patrimonio di culture in una proposta didattico-educativa, un’offerta di esperienze e strumenti per le future generazioni affinché grazie alla conoscenza del passato possano proiettarsi con maggiore slancio (e passione) in avanti;
  • alla rielaborazione di quel messaggio di cui furono portatrici le antiche civiltà e a cui noi stessi apparteniamo geneticamente e storicamente.
Incontri, confronti, differenze, sinergie, mutazioni, trasformazioni, fusioni diventano l’essenza della promozione artistica e culturale di cui il parco vuol farsi protagonista.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Il Parco Antiche Fornaci si compone di diverse aree:
  • Sito archeologico “Fornaci Romane”, quartiere artigianale costituito da tre fornaci, databili dal IV al II sec. a.C. Prossima apertura settembre.
  • Casa Cultura Antiche Fornaci. Situata al lato del sito archeologico, offre una vasta area al cui interno si svolgono attività didattiche, eventi culturali ed esposizioni artistiche. Inaugurazione a luglio.
  • Villa Romana. Domus patrizia, con pareti originarie decorate, suddivisa successivamente in vari piccoli ambienti, abitati fino all’età costantiniana. Prossima apertura ottobre.

Salva questo evento

Evento salvato