Devs for Health in HIV

Informazioni sull'evento

Località

Località

Milano Luiss Hub

via Massimo D'Azeglio 3

20154 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento

Descrizione

Devs for Health in HIV

Sono trascorsi quasi quarant’anni dal 1981, anno a cui viene fatto risalire l’inizio dell’epidemia dell’HIV. Da allora sono stati fatti passi da gigante. Grazie a farmaci sempre più efficaci, l’HIV da infezione mortale è diventata, oggi, una malattia cronica. Ma la lotta è tutt'altro che vinta.

Gli obiettivi di questa lotta sono stati fissati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nei “3 90”, da raggiungere entro il 2030:

  1. diagnosticare l’infezione nel 90% delle persone che l’hanno contratta (c.d. emersione del sommerso)
  2. consentire al 90% delle persone diagnosticate un’adeguata terapia antiretrovirale
  3. permettere al 90% delle persone in terapia di raggiungere la soppressione della replicazione del virus

A questi “3 90” se ne è aggiunto un quarto: garantire al 90% delle persone che convivono con il virus dell’HIV una buona qualità di vita.

In Italia, il secondo e il terzo 90 sono ormai obiettivi raggiunti. Per il primo e il quarto, invece, c’è ancora molto da fare. Ed è per questo che Gilead ha deciso di promuovere il progetto Devs for Health, affidando alla competenza e creatività degli sviluppatori la generazione di soluzioni digitali per avvicinarsi sempre più ai due 90 che ancora mancano: emersione del sommerso e qualità di vita.

Pronto a raccogliere le sfide?


CHALLENGE

I partecipanti sono chiamati a ideare soluzioni di customer assistance, creative e innovative, fruibili da mobile e/o da web, che facciano ricorso a tecnologie di realtà aumentata.

È possibile indirizzare la sfida scegliendo una o entrambe le fasi della Journey.


1. Dall’emersione del sommerso al linkage to care

La challenge richiede ai partecipanti di mettersi alla prova ideando un’applicazione per smartphone, una webapp o un servizio (che non sia un medical device come previsto dal regolamento) che rappresenti una soluzione innovativa sui temi della conoscenza dell’infezione e del test, del reperimento e dell’integrazione delle informazioni sullo stato dell’infezione in Italia, della facilitazione dell’accesso al test e della semplificazione dell’iter di avvio e mantenimento della terapia. (vedi GLOSSARIO)

Topic 1 – Educazione sanitaria/Health promotion
La natura asintomatica dell’infezione da HIV fa sì che vi siano circa 20.000 persone che non sanno di averla contratta (c.d. sommerso). La “scoperta” può avvenire anche a distanza di anni (4,5/5 in media) rispetto al momento in cui è avvenuto il contagio, a seguito della decisione di fare il test o della prima manifestazione dei sintomi. La diagnosi tardiva incide sul recupero immunologico e costituisce un ostacolo al contenimento della diffusione dell’HIV.

Ai partecipanti è richiesta l’ideazione di soluzioni che promuovano in modo efficace e mirato presso la popolazione generale e le c.d. key populations (MSM; prostituzione maschile, femminile, trans; detenuti; tossicodipendenti, giovani, etc.) la consapevolezza dei comportamenti a rischio e l’importanza dell’esecuzione tempestiva del test in caso di tali comportamenti.

Topic 2 – Accesso al test
Le barriere che si frappongono ad un facile e rapido ricorso al test, anonimo e gratuito, impediscono e/o ritardano la scoperta di nuove infezioni e quindi l’emersione del sommerso, ostacolando il contenimento della diffusione dell’HIV e rallentando la ricostituzione del sistema immunitario. Il persistere di pregiudizi che catalizzano l’attenzione su inesistenti categorie a rischio invece che sui comportamenti da adottare per un sesso sicuro, un’errata percezione del rischio dovuta alla mancanza d’informazione e prevenzione, la paura dello stigma che ne è conseguenza inducono sia gli operatori sanitari che gli utenti a rimuovere il test per l’HIV dal novero degli accertamenti di base.

Ai partecipanti è richiesta l’ideazione di soluzioni che facilitino l’accesso al test in riferimento in particolare alle problematiche circa le modalità di esecuzione (dove eseguirlo, quale test fare, rapidità di esecuzione e di ottenimento dell’esito), l’ampliamento dei luoghi dove poterlo eseguire, le barriere culturali e operative nella popolazione e negli operatori sanitari.

Topic 3 – Data integration
Le diverse fonti di informazione relative alla situazione dell’infezione nel Paese non sono universalmente accessibili e non omogeneamente aggiornate. Esiste una centralizzazione delle informazioni da parte del COA Centro Operativo AIDS dell’Istituto Superiore di Sanità, cui giungono i dati dalle Regioni. Contemporaneamente esistono altre fonti locali (ad es. DB di singoli ospedali o ASL) le cui reti di comunicazione possono talvolta presentare dei gap, in particolare sui dati ufficiali relativi alle key populations. Questo rende difficoltoso sia definire con esattezza la situazione dell’epidemiologia italiana dell’infezione sia lo scambio di informazioni relative ai singoli pazienti tra le diverse strutture sanitarie.

Ai partecipanti è richiesta l’ideazione di soluzioni che promuovano l’integrazione delle informazioni (DB) oggi esistenti per una migliore e rapida conoscenza dello stato dell’infezione in Italia e per una migliore gestione delle informazioni sui singoli pazienti.

Topic 4 – Semplificazione del linkage to care
L’avvio e il mantenimento del trattamento terapeutico sono resi spesso difficoltosi sia da una serie di problematiche organizzativo/burocratiche, dovute allo scarso collegamento e alla scarsa comunicazione tra le strutture preposte, sia da fattori legati a difficoltà familiari, relazionali, psicologiche, culturali, professionali, o correlate a condizioni particolari come nel caso dei tossicodipendenti, degli homeless o degli immigrati irregolari.

Ai partecipanti è richiesta l’ideazione di soluzioni che promuovano l’abbattimento degli ostacoli che impediscono o rallentano l’avvio e il mantenimento del trattamento terapeutico, sia sotto il profilo organizzativo burocratico che quello legato ad altro fattori


2. Qualità della vita

La challenge richiede ai partecipanti di mettersi alla prova ideando un’applicazione per smartphone, una web app o un servizio (che non sia un medical device come previsto dal regolamento) che rappresenti una soluzione innovativa sul tema del miglioramento della qualità di vita del paziente sieropositivo su cui incidono fattori personali e sociali, fattori legati alla gestione dell’infezione ormai cronica e ostacoli alla terapia. (vedi GLOSSARIO)

Topic 1 – Peso sociale
La persona con HIV vive molto spesso una condizione di isolamento e di chiusura rispetto all’ambiente circostante anche a causa dello stigma che ancora grava su chi ha contratto l’infezione. La dichiarazione di sieropositività, ad esempio, non avviene sempre nei confronti di tutte le persone che costituiscono il contesto di riferimento. Ciò vale ancora di più per le donne, più restie e in difficoltà degli uomini.

Ai partecipanti è richiesta l’ideazione di soluzioni che possano alleviare l’isolamento della persona con HIV e/o lo stigma ancora legato alla persona e all’infezione in generale.

Topic 2 – Gestione della cronicità
I farmaci disponibili hanno reso l’HIV un’infezione cronica con cui è possibile convivere. Ciò comporta una serie di necessità legate anche all’avanzamento dell’età della persona con HIV.

Ai partecipanti è richiesta l’ideazione di soluzioni che facilitino medico e paziente nella gestione delle problematiche legate alla dimensione cronica dell’infezione. Tra queste, in particolare:

  1. coinvolgimento e consapevolezza del paziente nella gestione dell’infezione
  2. continuità della relazione medico paziente nei periodi tra una visita e l’altra finalizzata alla gestione dell’infezione e delle patologie concomitanti all’HIV e conseguenti all’invecchiamento (ad es. diabete, ipertensione)
  3. ottimizzazione degli esami di controllo per il monitoraggio dello stato di sieropositività e per le patologie concomitanti al fine di evitare un’eccessiva medicalizzazione
  4. tutela della privacy dello stato di sieropositività all’aumentare dei controlli dovuti alla cronicità dell’infezione e alle patologie concomitanti
  5. discriminazione sanitaria

Topic 3 – Accesso al ritiro del farmaco
Il ritiro della terapia (in media una volta al mese) può rappresentare un’incombenza importante nella vita della persona con HIV che si aggiunge alle visite di controllo e all’esecuzione degli esami di routine.

Ai partecipanti è richiesta l’ideazione di soluzioni che possano facilitare il ritiro dei farmaci per la terapia HIV.


PROGRAMMA

PRIMO GIORNO
09.30 Accredito partecipanti
10.30 Saluti e introduzione all’hackathon
11.00 Presentazione dei promotori, delle challenge e delle tecnologie
12.00 Inizio lavori!
12.00 - 0.00 No-stop hacking

SECONDO GIORNO
00.00 – 15.00 No-stop hacking
15.30 Presentazione finale dei progetti
16.30 Votazione della Giuria
17.00 Proclamazione vincitori


PREMI

La Giuria decreterà i due progetti vincitori, uno per ciascuna challenge.

I due team vincitori avranno quindi accesso al programma dei bootcamp.

Il premio economico, corrispondente ad un totale di 3000 € in buoni Amazon per ciascun partecipante, sarà così erogato:

  • € 500 in buoni Amazon, al completamento dell’hackathon e della 1° giornata di bootcamp
  • € 500 in buoni Amazon, al completamento della 2° e 3° giornata di bootcamp
  • € 2000 in buoni Amazon, al completamento della 4° e 5° giornata di bootcamp

Per ulteriori dettagli consultare il Regolamento.


ATTENZIONE!

L’iscrizione e la partecipazione all’hackathon sono personali e gratuite.

I passaggi per iscriversi all’hackathon sono due:

PREREGISTRAZIONE tramite piattaforma Eventbrite.

COMPILAZIONE E INVIO MODULO PER CONFERMA REGISTRAZIONE: nella settimana antecedente l’evento ti invieremo un modulo che dovrai compilare online per confermare la tua presenza.

Per partecipare a Devs for Health in HIV è necessario essere maggiorenni.

Registrandosi all’hackathon ciascun partecipante dichiara di aver visionato e accettato il Regolamento.

Condividi con gli amici

Località

Milano Luiss Hub

via Massimo D'Azeglio 3

20154 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato