Salta navigazione principale
Contenuto pagina

Salva questo evento

Evento salvato

Transurfing I liv

Facilitatore Vibrazionale Luca Nali

Sabato 8 giugno 2019 alle 10:00 - Domenica 9 giugno 2019 alle 18:00 (CEST)

Transurfing I liv

Informazioni biglietto

Tipologia biglietto Fine vendite Prezzo Commissione Quantità
Iscrizione corso Transurfing I liv. 3g 4h 5m 120,00 € 9,26 €

Dettagli evento

Milano 8/9 giugno 2019

CORSO DI TRANSURFING I° LIVELLO

a cura di: Luca Nali e Dario Morandi

Una Breve Presentazione:

L'occasione è di quelle importanti, finalmente abbiamo l'opportunità di portare in pubblico le conoscenze e le esperienze di due vite, due testimonianze vere e verificabili della potenza del Transurfing di Vadim Zeland.

Questo è un Primo Livello, certo – sul Transurfing c'è davvero tanto da dire – ma come dice il saggio, anche un viaggio di mille miglia inizia con un singolo passo. E allora facciamolo questo primo passo e scopriamo quanto incredibile può diventare il nostro viaggio e la nostra vita.

Non vi stiamo proponendo pillole miracolose o bacchette magiche e non vi stiamo parlando nemmeno di “sballi buonisti” di stampo new-age alla Carlo Verdone.

Si tratta piuttosto di imparare a gestire i propri pensieri al fine di non farsi sopraffare dalle proprie emozioni, che pure esistono.

Il punto centrale di tutta la questione è che noi generalmente viviamo una vita inconscia, non gestiamo i nostri pensieri consapevolmente (la parola chiave qui è proprio “consapevolezza”) e così capita che, intrappolati nei mille e più stimoli delle nostre emozioni incontrollate, finiamo che ci troviamo ad essere gestiti dalla vita, con i suoi innumerevoli imprevisti e scossoni, anziché essere noi a gestire la vita stessa. E invece dobbiamo capire che prendere in mano il timone della nostra esperienza di vita è possibile.

Una parte importante di questa grande possibilità, risiede nella capacità di imparare a non farsi più comandare come dei burattini dalle circostanze che di volta in volta si vengono a determinare. Siccome non abbiamo il controllo consapevole dei nostri pensieri, succede che quando accade un fatto, brutto, noioso, o magari anche di una certa gravità, questi accadimenti “tirano sapientemente quei fili” che ci fanno muovere in direzioni che spesso vanno proprio nella direzione opposta rispetto a ciò che noi vorremmo per noi. Ma non è una coincidenza, questi fili non sono “stuzzicati” per caso o per sfortuna, le forze che vogliono questo (Vadim Zeland li chiama “Pendoli”) si nutrono delle nostre risposte avverse e le provocano tutte le volte che possono per mantenersi in vita. Se riusciamo a “rispondere” in maniera adeguata a tutte queste provocazioni (o almeno a quelle minori... tanto per iniziare – non pensiamo di diventare dei Santoni indiani!!), abbiamo già apportato dei cambiamenti importanti che non tarderanno a manifestarsi positivamente nella nostra vita. Ma non è tutto perché magari tanti di noi hanno degli obiettivi da raggiungere o dei sogni da realizzare e quindi ci potrà essere utile scoprire cos'è lo “Spazi delle Varianti”, cosa sono i “Potenziali Superflui”, le “Diapositive” e tanti altri strumenti incredibili per la nostra crescita personale.

Durante questo corso quindi parleremo e affronteremo insieme tutte queste tematiche, ma non vogliamo aspettare così a lungo perché tu possa sperimentare fin da ora la forza del Transurfing, quindi ti salutiamo per ora con una piccola sfida... anzi no, consideralo più un esperimento: prova ad adottare l'abitudine di fermarti a intervalli regolari durante la giornata, interrompi per pochi secondi l'attività che stai svolgendo (contestualmente con la tua incolumità... se c'è da frenare, FRENAAAA!!) efai un piccolo esercizio di presenza. Che cos'è? È facile, ricordati di chi sei, di dove sei e cosa stai facendo, renditi conto che vivi come all'interno di un sogno e che non solo questo tuo sogno non ti gestisce più ma che puoi addirittura fare tu quello che vuoi. Ti provocano? Difenditi se serve ma non reagire d'impulso (“come fa l'ostrica” dice Vadim Zeland) con la prima cosa che ti salta in mente, ricorda chi sei e dove sei e scoprirai con incredibile stupore che per gli altri non sarà più così facile venire a “tirare i tuoi fili”, e quando i fili non si potranno più tirare, quegli stessi fili dopo un po' svaniranno nel nulla e noi non saremo più come dei burattini in mano ai burattinai. Vi sembra una cosa da poco?

Ma la cosa ancora più bella sapete qual è? È che se fino ad oggi avevamo l'impressione che in certe giornate la gente lo facesse quasi apposta a darci fastidio (in realtà è così ma non lo sanno il perché), una volta che impareremo ad ignorarli, lo faranno sempre meno... lasciate pure che pensino all'inizio che non avete carattere (ve ne frega davvero qualcosa della loro opinione?), il risultato comunque finale sarà che non trovando più appigli in voi, non vedendo più nessun filo da tirare, non solo non vi daranno più fastidio ma proprio quel tipo di persone (i così detti “Vampiri Energetici”) non saranno letteralmente in grado di vedervi, sarete come invisibili per loro e così non potranno che andare alla ricerca di altre “vittime”. In fondo ce lo dicevano anche le nostre mamme, vi ricordate? “Ignorali e vedrai che prima o poi si stancheranno.” Ed è proprio così, anche Vadim Zeland avrà avuto una mamma, giusto?

 

Quello che però ci insegna in più il Transurfing, è che lo stesso principio vale anche per i “guai”, i “problemi” e i “fastidi della vita.

Se imparerete a farlo vi stupirete di quanta potenza c'è nel Transurfing e non solo questo migliorerà la vostra vita, ma desidererete saperne ancora di più.

Non vi promettiamo che questo corso cambierà la vostra vita, ma vi promettiamo che voi certamente sarete in grado di farlo con ancora più forza e convinzione...fintanto che continuerete a volerlo e a desiderarlo s'intende!

Un Abbraccio Grande Come La Gioia e Namastè

Luca Nali & Dario Morandi

FOTO VIDEO: Maurizio Sorvillo https://www.mauriziosorvillo.com

Progettazione grafica del creative designer Davide Colombo  www.davco.it 

Evento riservato ai soci
associazione PACO CF  97690140153

 

 
 
 

Hai domande relative a Transurfing I liv? Contatta Facilitatore Vibrazionale Luca Nali

Salva questo evento

Evento salvato

Quando e dove


Milano
Via Foppa 4
Milano
Italia

Sabato 8 giugno 2019 alle 10:00 - Domenica 9 giugno 2019 alle 18:00 (CEST)


  Aggiungi al tuo calendario

Organizzatore

Facilitatore Vibrazionale Luca Nali

Mi chiamo Luca Nali, sono nato a Piombino e per varie vicissitudini abito attualmente a Milano.
Come esperienze lavorative mi sono sempre adattato a quello che mi veniva richiesto, rinunciando gradualmente a me stesso e alle mie attitudini. Numerosi erano gli sbagli, così come le frustrazioni.
Poi la decisione di seguirmi, quanto meno lasciare tutto. Fondamentalmente ero schiavo di me stesso, così come delle mie paure. Mi sentivo in fuga avvertendo una colpa gigantesca, poco dopo scoprii che quella responsabilità non esisteva e che avrei addirittura potuto usarla per il mio progetto, la mia vita.
Si dice che ogni settennato avvengono sconvolgimenti esistenziali e che viene raso al suolo il vecchio modo di vivere per darne vita a uno nuovo. Al mio sesto ciclo (42 anni) ho visto realmente smaterializzarsi tutta la mia esistenza e le cose che la rendevano tale. Ricordo che mi addormentavo con l’unico desiderio di non vedere il giorno successivo, che invece si parava con detestabile puntualità ogni mattina. Qualche volta pregavo, ma non per chiedere ciò che mi avrebbe salvato, semmai per farmi scendere da questo seppur bellissimo pianeta, che mi escludeva dalla sua magnificenza.
Qualcuno deve aver raccolto la mia richiesta: lo dico perchè in una notte di queste mi sono sentito come risucchiato in un cono energetico, una forza totalizzante mi ha stritolato in una sensazione sconosciuta, non faceva male, anzi attualmente lo descrivo come un orgasmo spirituale. Si trattava di un viaggio astrale, ne fui consapevole percependo la totale immobilità a cui fui costretto dopo il risveglio da quel viaggio. Svegliai la mia compagna che giaceva accanto a me, per renderla partecipe di quello che avevo appena vissuto. Il giorno successivo fu per me il momento più felice della mia vita, volevo dirlo a tutti e per un pò lo feci. A seguito di quest’esperienza e mi accorsi dei suoi benefici e ne scaturirono delle virtù.
Mi accorsi successivamente che sempre più persone avevano iniziato a chiedermi di parlare dei loro crucci, poi dopo una chiaccherata e magari un caffè, questi si dicevano sollevati e sicuri di poter trovare la soluzione a quel dolore che li aveva spinti a venire da me. Mi sembrò utile affinare la mia tecnica e per questo frequentai numerosi corsi di vario genere, da cui ha preso forma il trattamento che uso attualmente con le persone di cui mi prendo cura. Nel frattempo cessai quasi tutte le mie vecchie abitudini a cui mi aggrappavo per sentirmi meno vittima, compreso il consumo di carne.
Ogni giorno (e questo non ha ancora smesso di accadere) mi sento un uomo nuovo in un viaggio che mi vede come protagonista, godendomi il tragitto anzichè pensare alla destinazione.
Attualmente sono assolutamente convito che si possa cambiare qualsiasi cosa della propria vita a condizione di cambiare se stessi. Mi diverto e la mia passione è aiutare le persone a fare altrettanto.

 

Perché non ho una tariffa

Prima che iniziasse la mia attività di facilitatore chiesi un consulto alla persona, che a tutti gli effetti, considero un maestro di vita. Fu chiaro nel dirmi che quando certe virtù accadono improvvise è fondamentale che siano messe a disposizione di chi ne ha bisogno. Per cui non vi è un tariffario specifico, semmai un’offerta che non dovrebbe mai creare difficoltà o perplessità da parte di chi la dona. È noto che il lavoro con le energie deve necessariamente lasciare fuori dalla porta avidità, giudizio e altre caratteristiche che bruciano l’energia e non la creano.
Per cui il trattamento che faccio non ha un tariffario ma si può dare un’offerta.
La durata di questo percorso è consigliabile fino a quando non si raggiunge la soluzione al proprio problema, che mediamente trova risposta dopo 5/6 sedute.

Il mio risveglio

Finalmente spiego cosa è successo ad un carnivoro, pigro, fumatore e vagamente sfigato: un individuo che si è trasformato nel suo preciso opposto – in realtà anche in momenti estremamente difficili ho sempre pensato che sotto sotto qualcuno (farei meglio a dire qualche cosa) stesse vigilando sulla mia esistenza e che alla fine un aiutino me lo metteva sempre a disposizione…
Ero prossimo al mio quarantaduesimo compleanno, la mia vita sembrava avermi riservato un conto salatissimo rispetto a tutto quello che avevo fatto. Nessuna speranza nelle vicinanze, solo un‘oscurità che si faceva via via sempre più densa.
Mi addormentavo stordito dal dolore, con l’unica preghiera di non svegliarmi più la mattina successiva. Durante un sogno vidi l’immagine di me stesso tutto preso a giocare con del riso e inziai a scivolare lungo il pavimento. La caduta mi inebriava man mano che la velocità aumentava. Venni risucchiato in un vortice fatto di suoni e di una pressione mai conosciuta. Irresistibile. Una forza indescrivibile mi trascinò in un buio colorato fatto di magnifici raggi di luce mentre provavo la più grande gioia mai sentita in vita mia. Spaventato da tanta magnificenza a cui non ero abituato, iniziai una lotta, senza tanta convinzione. Nel frattempo fu come se mi fosse stato impiantato un programma nuovo, nozioni, considerazioni, che hanno finito per arricchire la mia vita fino all’inverosimile.
Dopodiché ne fui fuori, senza sapere se esser felice per questo oppure dispiaciuto per aver posto fine all’esperienza più totalizzante di tutta la mia esistenza. Passai alcuni interminabili minuti in cui ero paralizzato nel mio letto, cercando il corpo della mia compagna così da accarezzare la mia paura che a quel punto cominciavo a sentire realmente. Mi accorsi di respirare, poi aprii gli occhi e già questo fu un risultato rinfrancante. Successivamente presi possesso delle mie mani e dei miei piedi, come se squarciassi un guscio invisibile, fui libero. Mi esplose una gioia in petto che stava per farmi addirittura male. Mi accorsi di alcune virtù che fino ad allora non mi hanno mai abbandonato. Chiunque sia stato, lo ringrazio con tutto il mio cuore.

  Contatta l’organizzatore.

Accedi o registrati

Per poter acquistare questi biglietti con pagamenti rateali, devi avere un account Eventbrite. Per continuare, accedi o registrati per un account gratuito.