Gratuito

Transumanza 1 / Dall’acqua alla villa

Azioni e Pannello dettagli

Gratuito

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Via della Libertà

Via della Libertà 247

35040 Granze

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento
Tour in bici ad anello tra Granze, Sant'Elena, Sant'Urbano e Villa Estense

Informazioni sull'evento

Accoglienza ore 14:30 / Inizio evento 15:00

Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria.

Per accedere all'evento è sufficiente il biglietto in formato elettronico.

Si ricorda che i posti sono limitati, non assegnati ed è previsto il distanziamento anche per coniugi, conviventi e persone dello stesso nucleo familiare. Data la capienza ridotta delle location, si prega di comunicare tempestivamente eventuali disdette. Le prenotazioni sono nominali.

Nell’area dell’evento dovranno essere rispettate le normative anti-covid come da indicazioni riportate sul programma, sul sito, sulla segnaletica esposta sul posto e dal personale volontario. In generale, sono vietati gli assembramenti di persone ed è obbligatorio l'uso della mascherina.

________________________

Da “La Granza”, il luogo dove probabilmente sorgeva un deposito di grano gestito dai monaci benedettini, percorreremo antiche vie, per abbracciare le principali vicende della nostra storia e ricordare come il secolare lavoro di bonifica iniziato grazie all’instancabile lavoro degli ordini religiosi e compiuto dalla Repubblica di Venezia, abbia strappato all’acqua l’antico Lago di Vighizzolo, contribuendo alla nascita dello "Sato de tera", dove rigogliose fattorie e ampie corti per il lavoro dei contadini circondano ancora oggi signorili residenze, elegantemente rifinite e pensate un tempo per la comodità e il diletto dei possedenti veneziani.Faremo tappa alla Barchessa Comunale di Sant’Elena un complesso di edifici rurali di origine cinquecentesca, dove ascolteremo il concerto del bluesman Fausto Torres e si potrà inoltre visitare il museo della Civiltà Contadina.

Nella seconda parte del tour incontreremo la seicentesca Villa Grompo Pigafetta Bettanin detta “Il Paradiso” e cercheremo di immaginarne l’antico fasto, vedremo innalzarsi, misteriose e maestose, le fronde e la vegetazione del Bosco dei Lavacci, un raro esempio di bosco umido a memoria di come si presentasse la nostra terra alle origini. e giungeremo a Villa Martinelli Prosdocimi Gianquinto, documentata dal 1711 ma di probabile origine tardo rinascimentale, ultima tappa del nostro itinerario dove, ad attenderci, ci sarà il concerto di una straoridnaria giovane artista: Frida Bollani Magoni.

Itinerario a cura di: Cicloamatori Montagnana

Per informazioni: 338 2730780 - cicloamatorimontagnana@gmail.com

Lunghezza 25 km circa. Giro in bici facile, adatto a ogni livello di allenamento. Superfici perlopiù asfaltate, con brevi tratti sterrati. Si consiglia abbigliamento comodo e adatto alla stagione.

Cosa portare? Una bicicletta in buono stato e acqua.

IMPORTANTE: la prenotazione per questo evento vale anche come prenotazione per accedere all'evento "Frida Bollani Magoni in concerto" delle ore 18:30 di venerdì 18 giugno.

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Via della Libertà

Via della Libertà 247

35040 Granze

Italy

Visualizza Mappa

{ _('Organizer Image')}

Organizzatore Festival delle Basse

Organizzatore di Transumanza 1 / Dall’acqua alla villa

La quinta edizione del Festival delle Basse sarà itinerante e, nell'arco dei 3 giorni di Festival, venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 giugno 2021, toccherà luoghi, paesi e città differenti: da Sant'Elena a Granze, Sant'Urbano e Villa Estense, da Megliadino San Vitale a Borgo Veneto e Montagnana, da Merlara a Urbana.

Ogni giorno si concentrerà su un differente tratto di cammino che sarà accompagnato da passeggiate e biciclettate a tema, e da momenti culturali e artistici che, attraverso differenti linguaggi, racconteranno il territorio attraversato. L'arrivo di ogni tappa sarà nelle location - argini, ville, prati, piazze, idrovore e chiese - che ospiteranno gli eventi principali delle singole giornate, con l’obiettivo di dare vita a una vera e propria festa.

A tracciare la rotta di questo attraversamento sarà l’acqua nelle sue molteplici forme, un elemento che ha determinato la storia e la geografia della Bassa Padovana, e il cui valore simbolico di purificazione e rinascita appare oggi più che mai, nel particolare contesto storico che stiamo vivendo, forte: dopo due anni di pausa, questa quinta edizione di Festival delle Basse sarà un’occasione nuova per ritrovarsi e stare assieme, nel totale rispetto della sicurezza e del benessere di tutti coloro che parteciperanno.

Salva questo evento

Evento salvato