Gratuito

Date multiple

TINY JAPAN VIBES

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Museo d'Arte Orientale Edoardo Chiossone

4 Piazzale Giuseppe Mazzini

16122 Genova

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento
"TINY JAPAN VIBES" - rassegna a cura di Duplex Ride Museo di Arte Orientale “E.Chiossone” Villetta Dinegro, Piazzale Mazzini, 4 - Genova

Informazioni sull'evento

"TINY JAPAN VIBES" - rassegna a cura di Duplex Ride

Museo di Arte Orientale “E.Chiossone”

Villetta Dinegro, Piazzale Mazzini, 4 - Genova

sabato 7 dicembre

inizio h 16:30 - ingresso libero - posti limitati

“WALKING WITH NARA”

performance di Dollworld su Yoshitomo Nara

electronic live set di

MODUS feat. Simone Mattiolo

----------------------------------------------------------------------------------------------------

Il primo appuntamento è con Yoshitomo Nara, un artista cosmopolita noto nelle gallerie di tutto il mondo.

Nasce nel 1959 a Hirosaki, non lontano da Fukushima, studia in patria e poi in Germania.

Aderisce a “Superflat” con Takashi Murakami, il movimento collegato al concetto del .Kawaii

ma fin dall’inizio all’estetica del “carino”, del “cute”, unisce elementi fortemente dissonanti,

temi sociali e psicologici. Le sue bambine dallo sguardo penetrante sempre rivolto “in camera”,

portano spesso In mano armi, coltelli, pistole. Che potrebbero essere giocattoli, oppure no.

Fumano sfrontatamente, in aperto contrasto con le loro fattezze infantili..

Dicono cose disturbanti, a volte volgari.

Nara partecipa attivamente alla vita sociale, soggiorna e opera in luoghi disagiati,

come l’Afghaninstan nel 2002 o più di recente in un campo profughi siriani in Giordania

e, in patria, si reca in sobborghi rurali per piccole mostre e attività sociali.

Prende posizioni politiche nette. Ha un forte legame con la musica che lo accompagna sempre

durante il lavoro , partendo dal punk rock dei Ramones a passando in seguito al blues e al country.

Realizza diverse copertine per dischi per vari gruppi tra i quali i Rem.

Vive un rapporto stretto con la natura, e molto spesso ritrae figure di animali, nei dipinti e nelle sculture,

anche di formato molto grande.. Lo spirito delle sue opere e della sua vita si ritrova nei suoi interventi

social quasi quotidiani, con Twitter e Instagram. Lavora con molteplici tecniche, dipinti, incisione, scultura,

ceramica ma esegue anche moltissimi disegni, a matita e a biro.

Nelle sue installazioni è solito costruire una sorta di piccolo villaggio di casette minimali life size,

chiamate “Small Houses”, e una stanza/studio, la “Drawing room”, nella quale dipinge e realizza

un gran numero di lavori e schizzi che poi espone negli ambienti in legno.

In seguito la stanza/studio stessa diventa parte dell’installazione.

E’ lì che vi vogliamo portare con Dollworld, in una delle tante stanze di Nara,

sempre work in progress.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Con la sigla Dollworld Angela Mambelli persegue dal 1995 un progetto di installazioni a tema

per comporre un racconto attraverso gli oggetti.

Questi “miniambienti”, esposti in mostre a tema o allestiti in tempo reale, diventano parte integrante

di performance e video realizzati con il gruppo Fludd, attivo nell’ambito di arti visive e ricerca musicale.

In scena le ministanze, arredate sotto l’occhio di una microcamera, generano, grazie alla proiezione

su monitor e grandi schermi, un effetto straniante sul rapporto dimensionale tra uomo e oggetto.

Dollworld offre così al visitatore le stanze di uomini e donne (scrupolosamente assenti)

che ascoltano musica, si truccano, litigano e si amano.

Così, in una macchia di luce calda sull’azzurro-nero del palco, mentre una donna sistema

una piccola sedia tra mura di cartone, nel video, scena dentro scena, due enormi mani

calano lo stesso oggetto in una stanza, che potrebbe essere la nostra.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

MODUS Live

feat. Simone Mattiolo (drums)

Massimo Pegoraro – piano, synthesizers, effects, voice

Simone Mattiolo – acustic drums, electronic drums, effects

Il duo si forma a Genova all'inizio del 2018 e dall'unione di due background molto differenti

ne nasce una musica sicuramente raffinata ed estremamente introspettiva.

Le radici, oltre che provenire dalla musica elettronica, si possono ritrovare anche nella musica sacra

e dei canti gregoriani di magister Perotinus, che nel 1200 nella cattedrale di Notre Dame a Parigi

pose le basi di quella che poi sarebbe diventata l'armonia musicale.

Forti i richiami ai ritmi africani ed alla poliritmia, che uniti a voci papaline e ad un sapiente uso

delle tastiere elettroniche trasportano l'ascoltatore in un parallelo universo sonoro.

Video link

https://www.youtube.com/watch?v=RKqkuRiKwnU

https://www.youtube.com/watch?v=RZSUptn9su8

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

mail: dplxride@gmail.com

sito: http://duplexridegenova.wordpress.com

news: www.facebook.com/Duplexride

video live: www.youtube.com/DuplexRide

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

“TINY JAPAN VIBES”

rassegna a cura di Duplex Ride

Museo di Arte Orientale “E.Chiossone”

Villetta Dinegro, Piazzale Mazzini, 4 - Genova

inizio h 16:30 - ingresso libero

Cinque appuntamenti (in miniatura) con cinque figure della scena artistica e visuale del Giappone,

in epoca moderna e contemporanea.

Due artisti visivi, Yoshitomo Nara e Takashi Murakami , due illustratori molto popolari, Jun'ichi Nakahara

editore e illustratore di riviste di moda, Kiichi.Tsutaya illustratore di album da colorare per bambini

e un architetto, Junya Ishigami.

Cinque figure diverse tra loro accomunate dalla capacità di sintesi di elementi orientali e occidentali,

rielaborati con un indirizzo alla modernità partendo dalla tradizione giapponese.

Un percorso in miniatura che propone una serie di suggestioni legate alle loro opere,

nella maniera consueta a Dollworld.

Una serie di piccoli ambienti arredati dal vivo, piccole cose collocate dentro e fuori

dal Museo Chiossone, nel parco di Villetta di Negro, per ricordare lo stretto legame con la natura

e lo scorrere delle stagioni che si ritrova sovente nella produzione artistica del Sol Levante.

Ogni evento è composto da una performance Dollworld e dall’esibizione di un solista

o di un gruppo di musica elettronica proposto da Duplex Ride.

------------------------------------------------------------------------------------------

>7 dicembre 2019 – “Walking with Nara”

perform. di Dollworld su Yoshitomo Nara con Modus.

MODUS Live

feat. Simone Mattiolo (drums)

Massimo Pegoraro – piano, synthesizers, effects, voice

Simone Mattiolo – acustic drums, electronic drums, effects

Il duo si forma a Genova all'inizio del 2018 e dall'unione di due background molto differenti

ne nasce una musica sicuramente raffinata ed estremamente introspettiva.

Le radici, oltre che provenire dalla musica elettronica, si possono ritrovare anche nella musica sacra

e dei canti gregoriani di magister Perotinus, che nel 1200 nella cattedrale di Notre Dame a Parigi

pose le basi di quella che poi sarebbe diventata l'armonia musicale.

Forti i richiami ai ritmi africani ed alla poliritmia, che uniti a voci papaline e ad un sapiente uso

delle tastiere elettroniche trasportano l'ascoltatore in un parallelo universo sonoro.

https://www.facebook.com/modus.electronic/

> 25 gennaio 2020 – “Dreaming with T.Murakami”

perform. di Dollworld su Takashi Murakami con Aspera.

Stefano Roffo è scrittore, fotografo, musicista. Con la sigla “Aspera” realizza composizioni musicali elettroniche: un tappeto sonoro con inserimento di voci filtrate e tromba, in ensemble con altri musicisti elettronici.

http://www.myspace.com/asperadynamo

> 22 febbraio 2020 – “Dressing with Nakahara”

perform. di Dollworld su Jun'ichi Nakahara con Armenia.

Armenia è un musicista elettronico che coniuga un approccio molto istintivo e intuitivo con la cura meticolosa di un quadro sonoro avvolgente ed emotivo. La ripetizione seriale e al contempo la ricerca della differenza sono due cifre stilistiche dominanti. L'attenzione alla percezione del mondo e all'interpretazione dell'Essenza traspare dalle singole composizioni. Sperimenta con la danza contemporanea e la contaminazione tra stili e discipline.

http://www.armeniamusic.it/

> 21 marzo 2020 – “Colouring with Tsutaya”

perform. di Dollworld su Kiichi Tsutaya con Valerio Visconti.

Electro performer, pianista, tastierista, dj, artista moderno.

Valerio Visconti è da sempre alla ricerca dell’innovazione nel campo della musica, spinto da una creatività che lo ha portato a molti risultati in diversi settori musicali.

Dopo anni di concerti come pianista e un cd di sue composizioni, scopre i sintetizzatori e da li non si staccherà più.

https://visconti.cc/

> 18 aprile -2020 – “Imagining with Ishigami”

perform. di Dollworld su Junya Ishigamicon con Disaster Area.

DISASTER AREA è un progetto aperto creato allo scopo di sperimentare varie interazioni tra strumenti acustici ed elettronici in un contesto di musica improvvisata.

I membri fondatori sono Claudio Ferrari, Bruno Gussoni e Iao Aea.

CLAUDIO FERRARI gestisce diversi strumenti elettronici, sia analogici che digitali, per produrre musica elettronica sia composta che improvvisata dal vivo.

È anche membro del gruppo elettronico sperimentale NOS.

Flautista BRUNO GUSSONI, improvvisatore non idiomatico, compositore istantaneo, suona con alcuni dei musicisti improvvisatori più rappresentativi di tutto il mondo, facendo concerti in tutta Europa.

IAO AEA di solito suona bassi elettrici e dispositivi elettronici diversi; nel contesto di Disaster Area è specializzato nel suonare solo un contrabbasso personalizzato. È anche membro del gruppo elettronico sperimentale NOS.

https://soundcloud.com/disaster-area

---------------------------------------------------------------------------------------

Con la sigla Dollworld Angela Mambelli persegue dal 1995 un progetto di installazioni a tema

per comporre un racconto attraverso gli oggetti.

Questi “miniambienti”, esposti in mostre a tema o allestiti in tempo reale, diventano parte integrante

di performance e video realizzati con il gruppo Fludd, attivo nell’ambito di arti visive e ricerca musicale.

In scena le ministanze, arredate sotto l’occhio di una microcamera, generano, grazie alla proiezione

su monitor e grandi schermi, un effetto straniante sul rapporto dimensionale tra uomo e oggetto.

Dollworld offre così al visitatore le stanze di uomini e donne (scrupolosamente assenti)

che ascoltano musica, si truccano, litigano e si amano.

Così, in una macchia di luce calda sull’azzurro-nero del palco, mentre una donna sistema

una piccola sedia tra mura di cartone, nel video, scena dentro scena, due enormi mani

calano lo stesso oggetto in una stanza, che potrebbe essere la nostra.

----------------------------------------------------------------------------------------

mail: dplxride@gmail.com

sito: http://duplexridegenova.wordpress.com

news: www.facebook.com/Duplexride

video live: www.youtube.com/DuplexRide

Condividi con gli amici

Località

Museo d'Arte Orientale Edoardo Chiossone

4 Piazzale Giuseppe Mazzini

16122 Genova

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato