Raccontare la propria impresa o la propria startup: tra verità e verosimile

Pannello azioni

Raccontare la propria impresa o la propria startup: tra verità e verosimile

Workshop gratuito per imparare a raccontare la propria impresa/organizzazione/startup coinvolgendo ed emozionando.

Presso IKIGAI

Quando e dove

Data e ora

Località

Via Roma, 77 77 Via Roma 53100 Siena Italy

Mappa e indicazioni

Come arrivare

Informazioni sull'evento

  • 3 ore
  • eTicket mobile

Al nostro ultimo evento di community del 2022 abbiamo deciso di invitare un ospite speciale: Fabio Pornaro, founder e CEO di Acrobatik che da 20 anni si occupa di brand identity, comunicazione e storytelling!

Hai un’impresa? Lavori in un’azienda o in un’organizzazione no-profit? Hai già fondato o vuoi fondare una tua startup? Questa masterclass con Fabio ti aiuterà a raccontare la tua impresa, all’esterno e all’interno.

Fabio ha fondato Acrobatik per aiutare le organizzazioni – dalle multinazionali alle piccole imprese, dalle fondazioni alle startup – a migliorare e rafforzare la loro identità, il posizionamento e la value proposition, valorizzando gli elementi di unicità sia verso l’esterno, sia verso l’interno dell’azienda.

Ha curato il brand storytelling, il posizionamento e la comunicazione di molte aziende leader, tra le quali: Generali, illy, Legami, Barilla; di no-profit come Fondazione Enrico Mattei, ma anche di importanti startup tecnologiche internazionali e fondi d’investimento: tra essi Orionis Biosciences e LiO Factory.

Ti aspettiamo mercoledì 7 Dicembre 2022 dalle ore 17:30 alle ore 19:00 all’IKIGAI Hub in via Roma 77, Siena, oppure online.

A seguire ci sarà un aperitivo di networking offerto dai nostri partner, un momento di convivialità per continuare a discutere e conoscerci meglio.

Se ci raggiungi in auto, puoi parcheggiare direttamente all’interno dell’IKIGAI Hub.

Iscriviti subito per partecipare in presenza o online!

“L’arte di raccontare ha origini lontanissime. Probabilmente nasce con il linguaggio umano, attorno ad un focolare. Oggi, invece, è nei social network che trasferiamo conoscenza, esperienza, emozioni.

Ma ciò che condividiamo è vero o verosimile?

Chi racconta è come un equilibrista che riesce a controbilanciare vari elementi per generare un’armonia unica che molti di noi scambieranno per realtà ma che è soltanto un’interpretazione, un punto di vista” Fabio Pornaro