Perché cantavamo  e facevamo i cantautori?
Fine vendite
Perché cantavamo  e facevamo i cantautori?

Perché cantavamo e facevamo i cantautori?

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

BRESCIA ROVIGO TREVISO LEGNANO

Visualizza Mappa

Amici che parteciperanno
Descrizione evento

Descrizione

Ce lo racconta Luca Bonaffini, cantautore mantovano, trent’anni dopo il suo esordio

Quattro date a marzo 2017 nei teatri del nord Italia


La canzone d’autore dai suoi inizi alla sua fine, come un processo storico con tanto di sentenza. Luca Bonaffini (che si è sempre definito un appassionato di musica e di arte) è un nome strano. Noto agli addetti ai lavori, non propriamente popolare, eppure se uno va a leggere la sua biografia si spaventa. Collaborazioni prestigiose e importanti, undici album, pubblicazioni letterarie, scrittura e regia di spettacoli musicali. Eppure se il suo nome non suona nuovo, le sue canzoni spesso sono ancora sconosciute. Poi, scavando, si trovano “Chiama piano” (cantata da Bertoli e Concato, poi da Nek) e tante altre nascoste nei LP di Pierangelo Bertoli, in almeno 6 album di successo (tipo “Italia d’oro” e “Spunta la luna dal monte”).

Da marzo 2017, tanto per cominciare con quattro teatri, la sperimentazione e la tradizione. Ovvero la protesta e l’amore, slogan che negli anni 70 invadeva le case, le aule e le piazze dei movimenti collettivi di allora.

“La protesta e l’amore” è una canzone, un cd e un libro-intervista (scritto da Mario Bonanno per Gilgamesh edizioni) che diventa reading-concerto, dove si può ascoltare Bonaffini (coadiuvato da Giorgia Canevese) cantautore e Bonaffini “raccontatore”. Forse ha scritto perché ascoltava Dylan, De Andrè, Guccini? Per scoprirlo bisognerà andare ad ascoltarlo.

Giovedì 2 marzo ore 21
Teatro Sereno (Brescia)
Sabato 18 marzo ore 21
Teatro della Proloco Sarmede (Treviso)
Venerdì 24 marzo ore 21
Teatro Comunale Occhiobello (Rovigo)
Martedì 28 marzo ore 21

Teatro Ratti Legnano (Milano)

Note biografiche (tratte da Wikipedia)

Compositore di musiche e autore di testi per canzoni, Luca Bonaffini si è affermato intorno alla fine degli anni 80 come collaboratore fisso di Pierangelo Bertoli, firmando per lui molti brani in album di successo, tra le quali "Chiama piano", all'interno dei quali compare anche come cantante, armonicista e chitarrista acustico. Altre canzoni sue sono state interpretate anche da Patrizia Bulgari, Flavio Oreglio, Sergio Sgrilli, Fabio Concato, Nek, Claudio Lolli e ha scritto testi teatrali insieme a Dario Gay ed Enrico Ruggeri. Ha pubblicato, come cantautore 11 album, affrontando tematiche impegnate e sociali; ha vinto il premio Rino Gaetano (1988) “targa critica giornalistica” e il Premio Quipo (1999) al Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza (miglior progetto multimediale); ha partecipato al Festival del Teatro Canzone - Premio Giorgio Gaber (2005) e due volte al Premio Tenco (edizioni 2008 e 2012). Nel 2013 ha debuttato come scrittore con il libro " La notte in cui spuntò la luna dal monte" (edito da PresentArtSì), ispirato al suo incontro con Pierangelo Bertoli. Nel 2015 Mario Bonanno ha pubblicato un libro dedicato ai suoi trent'anni di carriera, intitolato "La protesta e l'amore. Conversazioni con Luca Bonaffini" (edito da Gilgamesh editrice).

Info:

www.lucabonaffini.it

https://it.wikipedia.org/wiki/Luca_Bonaffini

www.csette.it

http://www.gilgameshedizioni.com/home-gilgamesh-publishing/fuori-collana/la-protesta-e-l-amore-conversazioni-con-luca-bonaffini/

https://www.youtube.com/watch?v=80BoID4RjI0

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

BRESCIA ROVIGO TREVISO LEGNANO

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato