Salta navigazione principale
Contenuto pagina

Salva questo evento

Evento salvato

Questo evento è già terminato.

Scopri gli eventi futuri di questo organizzatore o organizza il tuo evento.

Visualizza eventi futuri Crea un evento

Paese Nostro 1 a Padova

Rete Padova Antirazzista

Martedì 30 aprile 2019 dalle 21:00 alle 23:30 (CEST)

Paese Nostro 1 a Padova

Informazioni biglietto

Tipo Rimanenti Fine Quantità
prenotazione gratuita 41 Biglietti Finito Gratuito  

Condividi Paese Nostro 1 a Padova

Dettagli evento

PAESE NOSTRO - il film che avremmo voluto mostrarvi
di Michele Aiello, Matteo Calore, Stefano Collizzolli, Andrea Segre, Sara Zavarise
Al Fronte del Porto - Una sala in Comune
- martedì' 30 aprile: Paese Nostro 1 (Porto San Giorgio, Palermo, Chiesanuova Torinese).

Un film collettivo sull’Italia dell’accoglienza diffusa, realizzato dagli autori ZaLab nel 2016, prodotto dal Ministero degli Interni ma mai distribuito
Lo mostriamo a Padova, con la Rete Antirazzista Padova: un luogo di incontro e scambio di centinaia di cittadini, e più di cinquanta associazioni, che praticano inclusione, mutualismo e lotta per i diritti in città e che, dopo aver proposto la manifestazione contro il razzismo e per l'inclusione del 17 marzo sta continuando a lavorare ed a organizzare incontri pubblici.

LA PRENOTAZIONE EVENTBRITE E' GRATUITA, ED HA L'UNICO SCOPO DI GARANTIRE L'ACCESSO ALLA SALA.
NON OCCORRE STAMPARLA (LA CARTA E' PREZIOSA): PUO' ESSERE PRESENTATA DAL TELEFONO (ED IN OGNI CASO BASTA IL NOME)
E' VALIDA FINO A 15 MINUTI PRIMA DELL'INIZIO DELL'EVENTO (OVVERO, LE 20.45)

PAESE NOSTRO
In Italia esiste un mondo che sta aiutando la crescita del Paese; quello degli operatori e mediatori dei progetti di accoglienza della rete SPRAR, un sistema pubblico basato sulla sinergia tra Comuni, Ministero degli Interni e associazioni. Paese Nostro racconta questo mondo, seguendo le vite, i pensieri, i sogni, le fatiche di chi ogni giorno lavora nella costruzione di un futuro complesso e necessario.
L’idea è stata proposta nel 2016 ad un bando del fondo FAMI gestito dal Ministero degli Interni. Il bando è stato vinto e il film è stato fatto. Poi però non è mai uscito, perché il Ministero, proprietario dei diritti del film, l’ha chiuso in un cassetto. Sia con Marco Minniti Ministro, sia ora con Matteo Salvini.
Ci sembra un grande errore tenere nascosto il racconto di questa Italia, ancora più oggi che sta subendo misure e voci di isolamento e segregazione.


Per la rassegna PortoAperto Padova - al Fronte del Porto

 

PAESE NOSTRO 1:

1. FEDERICA, PORTO SAN GIORGIO (FM)

All’inizio del 2016, nel corso di una lunga crisi esistenziale, Federica accetta l’offerta di coordinare il progetto dedicato al disagio mentale di Porto San Giorgio. Vive la decisione come una scelta etica, come cambiamento di vita personale, ma anche come forma di espiazione. Delusa dalla reazione dei vecchi colleghi, che non capiscono la sua scelta, annuncia il cambiamento di lavoro anche con alcune sue amiche durante un aperitivo al mare. Il periodo è lo stesso dell’omicidio di Emmanuel: parlare di rifugiati non è proprio facile e le persone sono divise sull’argomento.

Con Federica Pietracci, Marco, Abdul, Francis, Eiss, Dioff, Jamil, Gabriella

Soggetto Michele Aiello e Sara Zavarise, Regia e montaggio Sara Zavarise, Fotografia Matteo Calore, Suono Michele Aiello, Musiche Sergio Marchesini , Riprese e suono giornate aggiuntive Martina Cocco e Francesco Geraci

 

2. LUCIA, PALERMO

Lucia ha 27 anni; è rientrata a Palermo dopo un periodo di studio a Milano, desiderosa di dare il suo contributo al riscatto della città, ma un po’ scettica rispetto alle reali possibilità di farlo. Scopre che il progetto in cui ha investito due anni di vita, che ha contribuito a far crescere, ma soprattutto dentro al quale è cresciuta, ha ancora un mese davanti e che non vi è alcuna certezza delle possibilità di proseguire oltre il 31 dicembre. La sua incertezza ed il suo smarrimento riguardano soprattutto i beneficiari e le beneficiarie del progetto, alcune delle quali vengono da complessi percorsi di tratta, e che Lucia non si sente di poter abbandonare da un giorno all’altro. 

Con Lucia Pepe, Yodith Abraha, Luca Cumbo, Ibrahim Akuwono, Davide Pepe 

Soggetto, regia e montaggio Stefano Collizzolli, Fotografia Sebastiano Facco, Suono Alberto Cagol , Musiche Sergio Marchesini 

 

3.  HASSAN, CHIESANUOVA (TO)

Hassan, giovanissimo, lascia l’Iran per il Giappone. In Giappone conosce Monica, colombiana, che diventerà sua moglie. I due vivono fra Giappone, Iran e Colombia. Quando, in Iran, nasce la prima figlia, Najeli, Monica chiede di spostarsi: non vuole far crescere una femmina nel paese islamico. È difficile, tuttavia, trovare un paese che dia il visto sia ad una colombiana che ad un iraniano; e, dopo una serie di peripezie, la giovane famiglia si trova in Italia, senza permesso di soggiorno e senza possibilità di proseguire il viaggio.  Vengono accolti a Chiesanuova, piccolo paese del Piemonte. Dopo Tokyo, Teheran e Medellin, l’impatto con un paese di 200 abitanti non è facile. Hassan racconta che voleva ripartire il giorno successivo... e che poi è rimasto otto anni, ed ora non ha nessuna intenzione di andarsene. Al contrario, ha appena ottenuto la cittadinanza italiana ed è operatore di un progetto SPRAR.

Con Hassan Vaezi, Annalisa Fontana, Fabio Donna Bedino, Gordana Vujovjc, Monica Vaezi, Najeli Vaezi, Vita Navratilova, Sirafi Cham, Alina Aintablian 

Soggetto e regia: Stefano Collizzolli Fotografia:Sebastiano Facco Suono: Alberto Cagol, Montaggio: Giuseppe Duca, Musiche: Sergio Marchesini 
Hai domande relative a Paese Nostro 1 a Padova? Contatta Rete Padova Antirazzista

Quando e dove


Fronte del Porto, una sala in Comune
PortoAstra, via S.Maria Assunta
35125 Padova
Italia

Martedì 30 aprile 2019 dalle 21:00 alle 23:30 (CEST)


  Aggiungi al tuo calendario

Organizzatore

Rete Padova Antirazzista

Lo mostriamo a Padova, con la Rete Antirazzista Padova: un luogo di incontro e scambio di centinaia di cittadini, e più di cinquanta associazioni, che praticano inclusione, mutualismo e lotta per i diritti in città e che, dopo aver proposto la manifestazione contro il razzismo e per l'inclusione del 17 marzo sta continuando a lavorare ed a organizzare incontri pubblici. 


  Contatta l’organizzatore

Ti interessa organizzare un evento?

Unisciti a milioni di persone su Eventbrite.

Accedi o registrati

Per poter acquistare questi biglietti con pagamenti rateali, devi avere un account Eventbrite. Per continuare, accedi o registrati per un account gratuito.