Meccanismi cerebrali, emozioni e voce (quando la voce svela la tua personal...

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Viale Mazzini 119 Scala A int. 5 – 00195 Roma

00195 Roma

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento

Descrizione

La Voce è il mezzo del primo avvicinarsi al prossimo, lo strumento di ogni tentativo di comunicare qualcosa, la più efficace forma di trasmissione di un messaggio, attraverso di essa comunichiamo chi siamo e la voce s’interpone nella relazione tra noi e gli altri. E’ per questo che la cura e l’uso corretto della voce sono fondamentali per meglio identificarci, per far capire il nostro ruolo, per interpretarlo in maniera credibile e convincente. Imparare a respirare, articolare, dosare i fiati, impostare la voce, usare i vari toni vocali, le tecniche diaframmatiche etc. consente di approfondire ed affinare le proprie caratteristiche vocali, correggendone i difetti ed evidenziandone i pregi. E’ di questo che ci occupiamo nel percorso di Dizione LogoFONICA ed è questo che approfondiremo in questo Workshop. E’ infatti importante aver sempre chiare le finalità per le quali si intraprende la strada dello studio vocale, poiché è evidente che un insegnante od un avvocato avranno esigenze ed obiettivi assai diversi rispetto ad un attore o ad un cantante, e diversi saranno i loro modi di pensare e di apprendere. Ecco perché i nostri percorsi di vocalità sono sempre percorsi individuali. Nel corso di più di vent’anni di attività, la nostra ricerca ha evidenziato quanto attigui alla vocalità siano i nostri sentimenti, le nostre emozioni. Come la contrazione dei muscoli facciali, il cuore che batte forte, il fiatone, anche la variabilità del tono di Voce è un esempio di alterazione dello stato emozionale ovvero un indice fisiologico di stress. Quando siamo allegri, tristi, euforici, tesi, eccitati, la cosa che subito viene “contaminata” è la nostra Voce. Nel corso degli anni è stato interessante costatare quanto la vocalità sia “preda” della nostra psiche, terreno sul quale i nostri movimenti psicologici edificano “strutture” ben precise e, genericamente, difensive.

Da questo parallelismo sta emergendo il tentativo di un approccio multidisciplinare che aiuta ad indagare aspetti psicofisiologici, psicologici e di personalità sottostanti alle proprie peculiarità vocali.

Questo perché la fonazione è respirazione e, come è noto, la respirazione è la prima cosa che il nostro cervello tende a “controllare” a “dominare”.

Il cervello è formato dall’emisfero sinistro e destro, le funzioni linguistiche hanno sede nell’emisfero sinistro, in specifiche regioni del cervello che sono denominate: area di Broca, area di Wernicke, corteccia motoria e fascio arcuato.

E poiché la psicofisiologia indaga le basi fisiologiche del comportamento ecco che, attraverso le basi fisiologiche della respirazione, possiamo comprendere meglio il meccanismo cerebrale della gestione delle emozioni attraverso la Voce.

La respirazione avviene, normalmente, in modo autonomo, senza il controllo della volontà. I centri nervosi che intervengono a regolare il ritmico alternarsi degli atti inspiratori ed espiratori, si ritrovano pertanto al di sotto della corteccia cerebrale. Poiché i muscoli respiratori, sono muscoli striati, volontari, possiamo modificare volontariamente la nostra respirazione: il controllo volontario della respirazione, e quindi della fonazione, parte dalla corteccia cerebrale. Esattamente nella corteccia motoria che attraverso un fascio di fibre nervose, il fascio arcuato, trasmette il segnale per l’articolazione fisica della parola.

Questo in Logofonia è un meccanismo noto ed ampiamente trattato. Normalmente le persone pensano la respirazione come una cosa distaccata dalla fonazione e cioè parlo (momento 1) e respiro (momento 2). In realtà in Logofonia è ampiamente studiato come la fonazione sia respirazione per l’esattezza espirazione. In parole semplici si dovrebbe parlare sull’espirazione. Imparare ad utilizzare la fisiologica espulsione del fiato come “veicolo” del suono prodotto dalle nostre corde vocali. Questo, purtroppo, costringe il nostro sistema alla carenza di aria e quindi il nostro cervello a mutuare il sistema pneumatico di espulsione, più comunemente definito come “tosse”, come sistema di fonazione.

Il Workshop offre informazioni e conoscenze teoriche ma anche esercizi pratici per stimolare il riconoscimento e la capacità di gestire le emozioni attraverso la voce…

Sarà interessante e stimolante parlarne insieme per comprendere come riappropriarsi della nostra voce per imparare a piegarla sotto il peso dell’emozione!



Questo evento è realizzato in occasione della Settimana del Cervello, in collaborazione con Hafricah.Net, partner ufficiale della Brain Awareness Week


Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Viale Mazzini 119 Scala A int. 5 – 00195 Roma

00195 Roma

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato