Marco Malvaldi - L' architetto dell'invisibile ovvero come pensa un chimico

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Officine Garibaldi

39 Via Vincenzo Gioberti

56124 Pisa

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento

Descrizione

Che differenza c’è tra calore e temperatura? Provate a mettere una mano nel forno a 180 gradi, o una mano sulla padella, sempre a 180 gradi, e vi sarà chiaro immediatamente. E perché è possibile leggere un giornale, se la combustione della carta è una reazione energeticamente favorita? Perché, pur essendo noto il destino, la velocità della reazione a temperature ordinarie è moooolto lenta.
Benvenuti nel fantastico mondo della chimica, dove, accompagnati da un formidabile narratore come Marco Malvaldi, vi divertirete a scoprire che cosa è una molecola, come cambiano le proprietà degli atomi in una molecola e come cambiano le proprietà della molecola in un ambiente, attraverso similitudini tratte dall’economia e dalla letteratura.
La chimica è questo, è il livello di descrizione più efficace per capire come si comporta la natura intorno a noi. Perché, dunque, un chimico si definisce un architetto? Perché deve considerare sia proprietà che sono prettamente fisiche (cariche e masse) sia qualità che hanno un significato estetico (simmetria, colore). Un chimico pensa in termini numerici, ma anche in termini di bellezza.


Biografia

Marco Malvaldi è nato a Pisa, vive nella sua città natale.

Studente dell'Università di Pisa e assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dello stesso ateneo, ha esordito nella narrativa nel 2007 con il giallo La briscola in cinque, pubblicato dalla casa editrice Sellerio. Nel 2008 ha pubblicato Il gioco delle tre carte, seguito da Il re dei giochi nel 2010. Nel 2012 è uscito La carta più alta. Nel 2014 è uscito Il telefono senza fili e nel 2016 La battaglia navale.

Nei libri che compongono la serie del BarLume compaiono gli stessi personaggi principali: il barrista Massimo, gli anziani frequentatori del bar che spesso si esprimono in vernacolo toscano (nonno Ampelio, Aldo, il Rimediotti e il Del Tacca), il commissario Fusco e la banconiera Tiziana. A partire dal 2013, dai libri è stata tratta una serie televisiva dal titolo I delitti del BarLume, liberamente ispirata ai relativi contenuti.
Malvaldi ha inoltre pubblicato un giallo intitolato Odore di chiuso, con protagonista Pellegrino Artusi e ambientato quindi alla fine dell'Ottocento.
Fotografia ispiratrice del racconto Finalmente soli
Nell'ottobre 2011 ha pubblicato Scacco alla torre, presentato al Pisa Book Festival. Il libro è una guida per una passeggiata nella sua città natale.
A fine ottobre 2012 Sellerio ha pubblicato un nuovo giallo di Malvaldi, dal titolo Milioni di milioni, ambientato nell'immaginario paese toscano di Montesodi Marittimo.
Nel settembre 2013 Sellerio pubblica il romanzo Argento vivo, la cui vicenda ruota attorno a un doppio furto: quello di una Peugeot 206 color argento e quella di un computer portatile del medesimo colore; e di una doppia coppia - Paola e Giacomo e Letizia e Leonardo - le cui vicende si aggrovigliano e si sciolgono a corrente alternata.[5]
Nel luglio 2013 vince il Premio letterario La Tore Isola d'Elba.
Nel 2017 viene nominato membro onorario del CICAP.


Data e ora

Località

Officine Garibaldi

39 Via Vincenzo Gioberti

56124 Pisa

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato