Gratuito

LUCIA festival - Orto botanico | Ascolti

Azioni e Pannello dettagli

Gratuito

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Orto botanico "Giardino dei Semplici"

Via Pier Antonio Micheli, 3

50121 Firenze

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento
Ascolti | Laura Malacart, Nyokabi Kariũki, Simina Oprescu, Joyce De Badts e Tom Loois

Informazioni sull'evento

LUCIA festival all'Orto botanico presenta più ascolti ospitati in due diversi ambienti:

Serre fredde | tre brevi lavori - due audio e un video - sono riprodotti in sequenza dalle 13.30 alle 15.30: The difference between a bird and a plane di Laura Malacart; A walk through my Cũcũ's farm di Nyokabi Kariũki; Drip Drop di Simina Oprescu.

Ostensio | in un ambiente più raccolto è presentato in due turni, alle 14.15 e alle 15.00, Het bos heeft ons niet nodig di Joyce De Badts e Tom Loois.

La singola prenotazione per il turno scelto dà accesso gratuito all'Orto botanico e permette di ascoltare Het bos heeft ons niet nodig presso l'Ostensio e i lavori presentati nelle Serre fredde. Sono da prenotarsi separatamente tramite il relativo evento le Visite guidate. Si ricorda che l’accesso ai luoghi del Festival è consentito solo con Green Pass e mascherina.


		Immagine LUCIA festival - Orto botanico | Ascolti

ore 13.30 - 15.30 | Video

The difference between a bird and a plane di Laura Malacart

durata: 8'

lingua: inglese

"...quando tutto è 'questo o quello', vivente e non vivente, la nostra lingua non riesce a distinguere tra un uccello e un aereo....La lingua Potawatomi invece può, perché ha due verbi diversi per ascoltare: a seconda che si stia ascoltando qualcosa di animato o inanimato".

The Difference between a Bird and a Plane è un saggio video in 3 episodi, girato in Canada ma inclusivo anche di materiali fotografici prodotti nel Regno Unito.

L'Episodio 1 è debitore del meraviglioso lavoro di Robin Wall Kimmerer, una scienziata nativa americana, che non solo abita ma articola magnificamente l'esperienza di un cambio di paradigma nello studio delle piante. Un approccio etico e la pluralità di pensiero sono per Robin Wall Kimmerer, valide strategie di contrasto contro un'ideologia che ha portato allo sfruttamento naturale e all'ingiustizia sociale.


		Immagine LUCIA festival - Orto botanico | Ascolti

ore 13.30 - 15.30 | Ascolto

A walk through my Cũcũ's farm di Nyokabi Kariũki (presente in sala)

durata: 3'42"

lingua: kiswahili, kikuyu | sottotitoli: italiano - inglese

Lo scorso Natale Nyokabi Kariuki è tornata in Kenya, a Githũnguri, a trovare sua nonna - Cũcũ nella lingua kikuyu. Una visita particolarmente significativa se si pensa all’impatto della pandemia sulle nostre vite e alla fragilità di molte persone ad essa esposte. Camminando intorno alla fattoria di sua nonna, Nyokabi si è trovata a prestare più attenzione: alla terra, al suono delle sue lingue - il kiswahili e il Kikuyu - ai fiori, ai frutti, alle foglie, agli uccelli, alle mucche. “Sembrava che lo spazio tra ogni albero di avocado, la quiete tra le nostre conversazioni, i suoni della natura, mi stessero insegnando a godermi questi piccoli momenti con la famiglia”.

In questo pezzo, le melodie musicali imitano i suoni della natura, le registrazioni ambientali si intrecciano l'una con l'altra e con una poesia che Nyokabi ha scritto in kiswahili: “I am learning, slowly”.

ore 13.30 - 15.30 | Ascolto

Drip Drop di Simina Oprescu

durata: 4'11"

lingua: rumeno

Inizia con un drip drop, continua con un drip drep… riuscite a sentire il suono della pioggia, senza la pioggia, riuscite a farne il rumore con la sola voce? È così che è iniziato tutto, con la metamorfosi di una tempesta personale, coi tuoni che suonano come campane e corrono indietro nella memoria, a piogge e giorni passati. Drip Drop è un viaggio liquido nei ricordi e nei sentimenti personali.


		Immagine LUCIA festival - Orto botanico | Ascolti

ore 14.15 e ore 15.00 | Ascolto

Het bos heeft ons niet nodig di Joyce De Badts e Tom Loois

durata: 38'

lingua: olandese | sottotitoli: italiano - inglese

Le foreste sono ciò di più semplice, economico ed efficiente per assorbire il carbonio e combattere il riscaldamento globale. Il tempo stringe però e le foreste crescono con esasperante lentezza.

Come reagiamo di fronte a quelle scelte ed azioni di cui non abbiamo speranza alcuna di vedere i risultati futuri? Forse dovremmo pensare al tempo in modo diverso? Ne La foresta non ha bisogno di noi, la documentarista Joyce de Badts e il designer Tom Loois raccontano storie sul nostro rapporto con la foresta e con grazia ci costringono a osservare noi stessi, alla luce dell'eternità.


		Immagine LUCIA festival - Orto botanico | Ascolti

Cos'è LUCIA?

LUCIA è un festival internazionale dedicato all'ascolto di opere radiofoniche e di podcast. Presenta narrazioni audio provenienti da tutto il mondo e lo fa grazie alla produzione curata di video di sottotitolazione. LUCIA è anche un calendario di performance live e incontri.

Venite a trovarci su luciafestival.org

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Orto botanico "Giardino dei Semplici"

Via Pier Antonio Micheli, 3

50121 Firenze

Italy

Visualizza Mappa

{ _('Organizer Image')}

Organizzatore LUCIA festival

Organizzatore di LUCIA festival - Orto botanico | Ascolti

Festival internazionale dedicato all'ascolto di opere radiofoniche e di podcast.
www.luciafestival.org

Salva questo evento

Evento salvato