Libri e Dintorni | Le voci del mondo di Robert Schneider

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Società Umanitaria

Via San Barnaba, 48

20122 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento

Descrizione


Nel villaggio di Eschberg, una specie di Macondo sulle Alpi Austriache, all'inizio dell'Ottocento esistono due stirpi: gli Adler e i Lamparter. Un microcosmo chiuso, ottuso, fermo nella ciclicità della vita contadina in cui gli abitanti, abbandonati alla loro atavica solitudine, non possono capire il significato di genio, né riconoscerlo. Così, la nascita di Elias Adler è solo un problema. Il bambino mostra diversi segni di stranezza - come l'alta statura e l'invecchiamento precoce - e, in più, in seguito a un incidente in montagna, i suoi occhi diventano gialli, il suo udito perfetto e la memoria prodigiosa. Elias, che non sa leggere una nota, comincia a riconoscere e distinguere tutti i suoni come nessun altro nel suo villaggio. Tutti diffidano di lui come di un pazzo o un mostro e lo allontanano, a partire dai laconici e anaffettivi genitori. Solo il cugino Peter - più incuriosito che affezionato - gli rimane vicino. Il meraviglioso canto dell'anima prodotto dall'organo che Elias suona nelle lunghe notti insonni conquisterà gli abitanti di Feldberg, accorsi all’annuale Cimento per organisti, ma non servirà a sottrarlo al suo tragico destino, un destino di solitudine dentro il mondo. Elias ha una immaginazione al di là dei suoi tempi ma nessuno lo saprà mai, se non pochissimi, incapaci di comprenderne la grandezza oppure rosi dalla gelosia. Una beffa crudele e incomprensibile: un dono sublime, concesso misteriosamente da Dio, viene altrettanto misteriosamente neutralizzato da un ambiente sordo e ostile. Quanti geni assoluti, si chiede Schneider sono andati perduti per sempre, come Elias? A quanti abbiamo dovuto rinunciare, senza nemmeno saperlo? Dissacrante e tragico allo stesso tempo, Schneider racconta una indimenticabile favola lontana d'amore e di morte.

Le storie di Libri&Caffè prenderanno forma grazie alla lettura ad alta voce dei volontari di Patto di Milano per la lettura.


Libri&Caffè è cresciuto e quest'anno diventa parte integrante di LIBRI E DINTORNI, un percorso lungo un anno che accompagnerà il pubblico attraverso le esperienze culturali metropolitane che hanno come riferimento il mondo della lettura - e del libro, più in generale - e sono accomunate dalla presenza attiva di Società Umanitaria.


Libri e Dintorni
Appuntamenti sospesi tra storie e luoghi di libri

Un libro non è solo la storia che contiene. È il frutto della fatica dell'autore, è l'esito della scommessa e del lavoro di un editore, è quello che ogni lettore percepisce tra le righe del testo. Il libro è al centro di uno spazio complesso in cui si muovono realtà diverse e in cui vengono promosse molteplici iniziative, soprattutto in una città come Milano. Nasce da queste considerazioni e dall'esperienza di Società Umanitaria il progetto LIBRI E DINTORNI, un percorso lungo un anno che accompagnerà il pubblico attraverso le esperienze culturali metropolitane che hanno come riferimento il mondo della lettura - e del libro, più in generale - e sono accomunate dalla presenza attiva di Società Umanitaria. Quindi Storie di libri, prima di tutto.

Con le presentazioni di Libri e Caffè, giunto all’ottava edizione, la narrativa torna in Umanitaria con una sorpresa: all'interno dei consueti incontri, il testo prenderà forma e acquisterà profondità grazie alla lettura ad alta voce dei volontari di Patto di Milano per la lettura, che generosamente si sono messi a disposizione per il nostro pubblico. Con Rhonoir - en rose andrà in scena una nuova avventura, in cui il giallo sarà declinato al femminile nella splendida cornice di Villa Burba.

LIBRI E DINTORNI non è solo storie, ma anche Luoghi dei libri. Le Fiere di settore sono uno strumento di promozione e comunicazione importante in ogni ambito della produzione, tanto più in un settore ampiamente sottostimato come la cultura. Bookcity e Tempo di libri non soltanto presentano il vantaggio indiscusso di rendere la lettura un'esperienza collettiva, ma - attraverso laboratori ed eventi collaterali - aprono sempre più a nuove forme di intendere e fruire la letteratura. Le Biblioteche sono una risorsa preziosa per la conservazione e la diffusione di cultura, costituiscono un'infrastruttura capillare sul territorio che offre un'occasione imperdibile di crescita personale.

Per riaffermare con forza questa realtà e aggiornare i custodi di questo patrimonio, AIB organizza un Convegno in occasione della XXVII Giornata delle Biblioteche Lombarde. In particolare, le Biblioteche storiche sono depositarie di una memoria tutta da scoprire. Nell'anno delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, andremo alla scoperta di due tra i preziosi codici che hanno tramandato l’opera del genio vinciano: il Codice 2162, ospitato nella Biblioteca Trivulziana e il Codice Atlantico, la più vasta raccolta al mondo di disegni e scritti del maestro, esposto alla Biblioteca Ambrosiana.

Data e ora

Località

Società Umanitaria

Via San Barnaba, 48

20122 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato