Salta navigazione principale
Contenuto pagina

Salva questo evento

Evento salvato

"La Tempesta" - Prima nazionale per Shakespeare Week 2018

Shakespeare Week

Sabato 21 aprile 2018 dalle 19:00 alle 20:15 (CEST)

"La Tempesta" - Prima nazionale per Shakespeare Week...

Informazioni biglietto

Tipologia biglietto Fine vendite Prezzo Commissione Quantità
Biglietto unico   altre informazioni 1g 1h 17m 12,00 € 2,01 €

Condividi "La Tempesta" - Prima nazionale per Shakespeare Week 2018

Dettagli evento

(IT) Spettacolo inserito nella 4° edizione del Festival "Shakespeare Week"

(EN) The performance belongs to the Festival "Shakespeare Week", 4° edition

 

(IT) “La Tempesta” – Prima nazionale

(EN) “The Tempest” – National Premiere

 

(IT) Lo spettacolo è recitato in italiano

(EN) The performance is played in Italian

 

(IT)

Note di regia di Maurizio Panici:

Nella Tempesta i confini (teatrali e non) si confondono. La contaminazione è evidente, attraverso una lente d’ingrandimento distorta e potente, osserviamo un’umanità disperata, violenta, sempre più divisa tra pochi ricchi e tantissimi poveri… tra chi possiede la conoscenza e l’uso della parola e chi non ha parole per definire il mondo, quel mondo liquido, che lo circonda e lo costringe ad un eterno disperato “presente”, i mondi non sono paralleli ma contigui si toccano e si allontanano continuamente creando conflitti e attrazioni “mostruose”.

E’ inevitabile quindi il naufragio, un naufragio necessario per una possibile “rinascita”, un possibile nuovo avvento che ci renda consapevoli e ci prepari all’ascolto dell’altro da sé.

Tutti vivono nella “Tempesta”: la tempesta dei sentimenti, la tempesta dell’economia, la tempesta emotiva e fisica; la tempesta delle passioni… che ci distoglie continuamente dalla percezione di una realtà che ci sfugge continuamente dalle mani e che non riusciamo ad afferrare.

Ed è proprio quando il senso di inadeguatezza si fa profondo e il naufragio è evidente che abbiamo bisogno di “meravigliarci” ancora…, di ritrovare uno sguardo limpido e pulito su un mondo che sempre più si offre ad una lettura complessa della realtà solo attraverso formule e algoritmi che cercano di definire il mistero e l’inesprimibile.

Uno spettacolo questo dove l’ascolto si fa protagonista e sostituisce la meraviglia dell’immagine …dove la parola ritorna al centro della rappresentazione.

 

REGIA: Maurizio Panici

DA: William Shakespeare

ADATTAMENTO:Maurizio Panici

PRODUZIONE: Teatro Argot Roma

ATTORI:

Maurizio Panici – PROSPERO

Yoris Petrillo - CALIBANO

Tiziano Panici - ARIEL

Riccardo Cavallin - TRINCULO

Davide Stocchero - STEFANO

 

LUCI: Beppe Filipponio

SCENE: Francesco Ghisu

COSTUMI: Anna Coluccia

 

PER INFO:

wwwwww.shakespeareweek.it

e-mailinfo@shakespeareweek.it

telefono – 340 0523801

 

(EN)

Director’s notes by Maurizio Panici:

In “The Tempest” the theatrical and non-theatrical boundaries are confused. The contamination is clear, through a twisted and powerful magnifying glass we observe a kind of humanity that is desperate, violent, more and more divided between a few rich people and many poor ones… between those who own the knowledge and the use of the word, and those who do not have the words to describe the world, that liquid world that surrounds them and forces them to an eternal, desperate “present”. The worlds are not parallel, but contiguous; they continuously touch and drift apart, creating “monstrous” conflicts and attractions.

Therefore, the wreck is inevitable, it is necessary for a possible “rebirth”, a possible new advent, that makes us aware and that prepares us to listen to each other.

Everybody lives in the “Tempest”: the tempest of feelings, the tempest of economics, the emotional and physical tempest, the tempest of passions… that continuously diverts us from the perception of a reality that keeps getting out of hand, and that we cannot grasp.

And right when the sense of inadequacy gets deep, it is clear that we still need to wonder, to find again a clear and smooth gaze towards a world that offers to a complex reading of the reality only through formulas and algorithms that aim to define the mystery and the inexpressible.

This is a performance in which the listening becomes protagonist and replaces the magnificence of the image… where the word returns at the centre of the performance.

 

DIRECTOR: Maurizio Panici

FROM: William Shakespeare

TEXT ADAPTATION: Maurizio Panici

PRODUCTION: Teatro Argot Roma

CAST:

Maurizio Panici – PROSPERO

Yoris Petrillo – CALIBAN

Tiziano Panici – ARIEL

Riccardo Cavallin – TRINCULO

Davide Stocchero – STEPHANO

 

LIGHTS: Beppe Filipponio

SCENES: Francesco Ghisu

STAGE COSTUMES: Anna Coluccia

 

FOR INFO:

wwwwww.shakespeareweek.it

e-mailinfo@shakespeareweek.it

mobile – 0039 340 0523801

Hai domande relative a "La Tempesta" - Prima nazionale per Shakespeare Week 2018? Contatta Shakespeare Week

Salva questo evento

Evento salvato

Quando e dove


TEATRO SATIRO OFF
Vicolo Satiro, 8
37121 Verona
Italia

Sabato 21 aprile 2018 dalle 19:00 alle 20:15 (CEST)


  Aggiungi al tuo calendario
"La Tempesta" - Prima nazionale per Shakespeare Week 2018
Eventi interessanti a Verona Esibizione Arte

Accedi o registrati

Per poter acquistare questi biglietti con pagamenti rateali, devi avere un account Eventbrite. Per continuare, accedi o registrati per un account gratuito.