La gestione del paziente anziano con MICI

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

UNAHOTELS Capotaormina

105 Via Nazionale

98039 Taormina

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento
La gestione del paziente anziano con MICI

Informazioni sull'evento

Un sempre più crescente numero di pazienti con malattie infiammatorie croniche dell’intestino (MICI), malattia di Crohn (MC) e rettocolite ulcerosa (RCU), si colloca in età geriatrica sia perché i pazienti raggiungono tale età dopo anni di malattia sia per il crescente numero di nuove diagnosi fatte in età geriatrica. La frequenza in quest’ultimo gruppo raggiunge ormai l’11-15% di tutte le diagnosi di MICI. Poco è noto non solo per quanto riguarda la storia naturale delle MICI in età geriatrica ma anche circa la tollerabilità dei farmaci convenzionali o biotecnologici in tale fascia di età sia perché gli studi di registrazione di nuovi approcci farmacologici sostanzialmente escludono pazienti anziani (o a priori per età o per la presenza di patologie concomitanti) sia perché non esistono studi prospettici sull’incidenza di ADR (adverse drug reaction) con le terapie convenzionali. Per quanto riguarda le terapie biotecnologiche disponiamo solo dei dati prospettici degli studi registrativi. Dai maggiori studi epidemiologici retrospettivi appare che il decorso delle MICI, specie se l’esordio è tardivo, segue un decorso più mite rispetto a quello pediatrico. Questo dato è estrapolato dall’uso meno frequente di immunomodulatori e farmaci biotecnologici negli anziani. Dall’altro canto però il numero degli interventi chirurgici è sovrapponibile in confronto con pazienti più giovani deponendo per un decorso paragonabile. Di fronte al dato epidemiologico, la gestione del paziente anziano rappresenta spesso una sfida per il curante per la presenza di comorbidità e associate terapie concomitanti che richiedono un elevato numero di farmaci con conseguente rischio di interazioni farmacologiche. Gli outcome di pazienti anziani ospedalizzati con MICI risultano spesso peggiori come risulta anche superiore la loro mortalità specie in caso di chirurgia d’urgenza. Una maggiore preoccupazione nel trattamento del paziente anziano è quella legata al rischio infettivo essendo il paziente geriatrico già soggetto a un maggiore rischio di infezioni. E ben nota anche la maggiore probabilità di contrarre infezioni da Clostridium difficile e tale rischio risulta ulteriormente aumentato dal concomitante uso di farmaci anti-infiammatori (FANS) e inibitori della pompa protonica (PPI). Tra le terapie convenzionali, gli steroidi sono noti per essere associati ad un maggiore rischio, soprattutto di infezioni polmonari e anche qui tale rischio è ulteriormente accentuato dal concomitante uso, spesso indiscriminato di PPI. Dai pochi studi retrospettivi disponibili sappiamo che i farmaci biotecnologici anti-TNFα espongono l’anziano ad un ulteriore aumento di rischio di infezioni severe con conseguente aumento della mortalità. Tra le ADR non infettive, è ben noto il rischio di insorgenza di diabete e osteoporosi con conseguenti fratture da steroidi anche se pare che le MICI nel paziente anziano rispondano meglio agli steroidi, dato non confermato da uno studio multicentrico Italiano. Da quest’ultimo studio Italiano emerge comunque che qualsiasi trattamento nell’anziano sia associato ad un rischio maggiore di ADR. Per quanto riguarda il rischio neoplastico, due importanti segnalazioni vengono dal gruppo Francese in pazienti anziani trattati con tiopurine: da una parte l’aumento del rischio di malattia linfoproliferative e dall’altra parte l’aumento del rischio di tumori non-melanoma della pelle, quest’ultimo rischio comunque permane anche dopo la sospensione del farmaco.

In conclusione, la gestione del paziente anziano con MICI richiede una particolare attenzione e, a maggior ragione, di un approccio multidisciplinare anche con figure professionali non considerate nella gestione del giovane adulto.

Data e ora

Località

UNAHOTELS Capotaormina

105 Via Nazionale

98039 Taormina

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato