La finanza: una questione di genere?

La finanza: una questione di genere?

Azioni e Pannello dettagli

In vendita 16 giu 2022 alle 16:00

Data e ora

Località

Bio Art Cafè - Palazzo della Penna

11 Via Prospero Podiani

06121 Perugia

Italy

Visualizza mappa

Ma è vero che gli uomini sono più portati per la finanza rispetto alle donne? Esiste una questione di genere nell'ambito dell'economia?

Informazioni sull'evento

Un aperitivo scientifico con Loris Nadotti e Manuela Gallo del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia.

Apericerca 2022 primavera-estate è un ciclo di incontri che si svolgeranno dal 12 maggio al 14 luglio 2022.

L'iniziativa è promossa dall'Università degli Studi di Perugia in collaborazione con Psiquadro e con il patrocinio del Comune di Perugia,.

Tutte le informazioni su www.apericerca.it

Immagine La finanza: una questione di genere?

L’Africa orientale rappresenta una delle aree di maggior interesse mondiale per lo studio e la ricostruzione di fasi cruciali dell'evoluzione umana. In particolare, la Tanzania è ricchissima di siti paleontologici e archeologici da cui provengono alcuni dei reperti chiave per la comprensione della nostra storia evolutiva.

Il progetto THOR (Tanzania Human Origins Research), nato come branca della Scuola di Paleoantropologia dell'Università degli Studi di Perugia, ha come obiettivo principale studiare alcuni siti tanzaniani straordinari come la Gola di Olduvai e Laetoli, per aiutare a ricostruire il quadro ambientale in cui i nostri antenati hanno mosso i loro primi passi.

Immagine La finanza: una questione di genere?

Loris Nadotti

Laureato nel 1980 in Economia e Commercio con 110/110 e lode presso l’Università degli Studi di Perugia e vincitore di borsa di studio CNR NATO nel 1981.

Abilitato Dottore commercialista ed iscritto all’Albo Ufficiale dei Revisori dei conti.

Ricercatore confermato, Professore associato e, dal 2004, Professore Ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari presso l’Università degli Studi di Perugia dove tutt’ora insegna Economia degli intermediari Finanziari, Corporate Finance e Gestione dei rischi.

Docente incaricato di Economia del Mercato mobiliare e di Economia degli intermediari finanziari dal 1992 al 1999 presso l’Università degli Studi di Macerata.

Membro dal 1997 al 1999, come rappresentante dei ricercatori universitari, del Consiglio di amministrazione dell’Università degli Studi di Perugia e coordinatore della commissione bilancio del medesimo consesso.

Membro dal 2000 al 2013 della Giunta di Ateneo dell’Università degli Studi di Perugia e delegato del Magnifico Rettore per il bilancio dal 2000 al 2013 e per gli spin-off e il trasferimento tecnologico dal 2003 al 2019.

Docente in numerosi corsi di formazione professionale e post – universitari.

Presidente dal 2003 al 2007 del Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo di Assisi (PG).

Presidente da dicembre 2006 a aprile 2017 della Soc. Cons. a Resp. Limitata I.TRAS.TE., controllata dall’Università degli Studi di Perugia, finanziata con fondi del Ministero dello Sviluppo Economico e deputata alla gestione dell'incubatore di impresa di Ateneo.

Segretario Vice-Presidente dal 2007 -2010 e dal 2010 al 2013 Presidente dell’Associazione Nazionale tra gli Incubatori Universitari di impresa PNI Cube.

Membro indipendente del consiglio di amministrazione della Banca del Fucino SpA dal 2014 al 2017.

Membro della Deputazione generale della Fondazione Monte dei Paschi di Siena dal 2014 al 2021.

Membro del collegio dei docenti del dottorato di ricerca in “Etica della Comunicazione, della Ricerca Scientifica e dell’Innovazione Tecnologica”.

Immagine La finanza: una questione di genere?

Manuela Gallo

È professore Associato di Economia degli Intermediari Finanziari presso l’Università degli Studi di Perugia, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Banca e Finanza all’Università di Roma Tor Vergata.

I principali interessi di ricerca riguardano la finanza etica e sostenibile, il ruolo dell’educazione finanziaria nel miglioramento delle condizioni di benessere economico e sociale degli individui, le relazioni banca-impresa, con uno sguardo particolare alle differenze di genere, sia nelle conoscenze dei concetti di economia e finanza, sia nei rapporti con gli intermediari e i mercati finanziari.

Condividi con gli amici

Salva questo evento

Evento salvato