Fine vendite

Il SESSANTOTTO E I SUOI NEMICI - Convegno Internazionale

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Spazio Europa (gestito dall'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea)

Via IV Novembre 149

Roma

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento

Descrizione

Convegno Internazionale

IL SESSANTOTTO E I SUOI NEMICI

Una giornata di studi per rileggere il '68 da un punto di vista diverso. Analizzeremo le reazioni politiche e culturali alla "contestazione sessantottina" in Italia, Francia, Germania e Stati Uniti, per capirne a pieno le ragioni e le conseguenze che si ebbero nei decenni a seguire. Nella tavola rotonda conclusiva, con Rocco Buttiglione, Stefania Craxi, Vincino, Paolo Liguori e Vittorio Sgarbi affronteremo il tema dell’eredità del '68 in una prospettiva di più stretta attualità.

Ti aspettiamo, i posti sono limitati! Per motivi di sicurezza è necessario confermare la propria presenza registrandosi su eventbrite, via email a segreteria@fondazionecraxi.org oppure al numero 06 8550811. In fase di accredito, il giorno dell’evento, sarà richiesto un documento d’identità. L’accesso alla sala sarà consentito fino al raggiungimento della capienza massima.


PROGRAMMA

9:30 Accrediti


10:15 Apertura dei lavori

  • Intervento di saluto dell’On Margherita Boniver, Presidente della Fondazione Craxi


10:30 – 10:45 Relazione Introduttiva

  • Il Sessantotto: Cinquant’anni dopoMarco Gervasoni, Università degli studi del Molise


I sessione 10:45 – 12:45 Le reazioni intellettuali

  • Il Sessantotto come “insorgenza populistica”: le analisi di Nicola Matteucci Roberto Pertici, Università degli Studi di Bergamo
  • La decomposizione della rivoluzione: Augusto Del Noce e il SessantottoGiovanni Orsina, Università Luiss-Guido Carli, Roma
  • Don Luigi Giussani, un’altra “contestazione” – Maria Bocci, Università Cattolica di Milano
  • Il conformismo della ribellione: la sinistra democratica e le critiche alla ContestazioneDanilo Breschi, Università degli Studi internazionali di Roma
  • La critica del Sessantotto nella cultura tedescaSergio Belardinelli, Università degli Studi di Bologna
  • Les intellectuels gaullistes et le choc de mai 1968: critique et interrogationsGilles Le Beguec, Institut Pompidou


12:45 – 14:30 Pausa lavori/Lunch


II sessione 14:30 – 16:30 Le reazioni politiche

  • Era di maggio. Cronache di uno psicodramma - Giampiero Mughini - saggista e giornalista
  • La maggioranza silenziosaEugenio Capozzi, Università Suor Orsola Benincasa
  • Il Sessantotto di Bettino Craxi – Andrea Spiri, Università Luiss-Guido Carli, Roma
  • Pompidou e il Mai ‘68 Lucia Bonfreschi, Università di Roma Tre
  • Partiti e governo nella Repubblica Federale Tedesca di fronte al ’68 europeo Federico Niglia, Università Luiss-Guido Carli, Roma
  • Contro il Sessantotto: il neoconservatorismo americano come risposta della maggioranza silenziosa Antonio Donno, Università degli studi di Lecce


III sessione 16:30 – 18:00 Tavola Rotonda: Cosa resta del sessantotto?

  • con Rocco Buttiglione, Stefania Craxi, Vincenzo Gallo (Vincino), Paolo Liguori e Vittorio Sgarbi.


Coordinatori storico-scientifici dell’evento: Marco Gervasoni e Giovanni Orsina




Sostieni la Fondazione Craxi con il tuo 5x1000. Apponi la tua firma sotto il riquadro: “Finanziamento della ricerca scientifica e delle Università” e indica il nostro codice fiscale: 97267510150. Scarica qui il promemoria!

Data e ora

Località

Spazio Europa (gestito dall'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea)

Via IV Novembre 149

Roma

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato