Fine vendite

Il sentimento dell'io

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Castello Sforzesco

20 Piazza Ducale

27029 Vigevano

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento

Descrizione

"Tutte le donne nascono libere, libere di agire, di pensare di scegliere come e dove, non solo trascorrere la propria vita ma anche attimi di una giornata…
Tutte le donne di questo progetto hanno accettato di essere fotografate per lasciare non solo un loro grido, ma il loro volto" P. Rizzi


Nei primi 10 mesi del 2017 sono state114 le donne vittime di omicidio volontario, un triste consuntivo che conferma l'andamento registrato nel 2016.

Lo evidenzia il quarto rapporto di Eures sul femminicidio inItalia, diffuso in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne che si celebra il 25 novembre. Tra il 2015 e il 2016 il numero di femminicidi in Italia è tornato ad aumentare, passando da 142 a 150 (+5,6%), soprattutto a causa di una forte crescita del fenomeno nelle regioni del Nord e del Centro. Sempre nel 2016 a livello di regioni il numero più alto di femminicidi lo si è registrato in
Lombardia (25 vittime), seguita dal Veneto (17, ma in forte aumento rispetto ai 7 dell'anno precedente), terza la Campania (nonostante un calo dei casi, passati 31 a 16), e quarta l'Emilia Romagna (13). Nello scorso anno il 76,7% deifemminicidi è maturato in un contesto familiare e affettivo, con una forte connotazione negativa data da possesso e gelosia, maanche dall'isolamento e dal disagio. Dal 2000 a oggi le donne vittime di omicidio volontario nel nostro Paese sono state 3mila: nel 2016 i femminicidi sono tornati a crescere rispetto all'anno precedente (+5,6%, da 142 a 150), trend sostanzialmente confermato dai 114 casi - più di uno ogni 3 giorni - dei primi dieci mesi di quest'anno. L'incidenza femminile sul numero di vittime totali di omicidi non è mai stata così elevata, 37,1%: nel 2000 si attestava sul 26,4%. –


Questo lavoro fotografico è parte integrante del progetto legato al libro “Un gelato per amore” di cui Maria Paola Colombo, scrittrice , scrive: “ questo libro è dedicato a noi donne, a quella bellezza che ci illumina il volto quando viviamo in libertà. Tutte le donne dovrebbero essere libere di scegliere per la propria vita, potendolo fare senza paura, con gioia. Il pensiero va a quelle i noi che sono state - e sono ancora- obbligate, umiliate, distrutte da una violenza folle. Ma quello stesso pensiero si allarga e ci raccoglie tutte: noi, figlie, mogli e madri, cosiì naturalmente inclini al sacrificio, a provvedere a tutto e a tutti, a rimandare a dopo e al domani i nostri bisogni. "
Paola Rizzi ha fotografato 75 donne che si sono offerte di essere ritratte dietro la vetrina utilizzato dalla fotografa come metaforico simbolo di protezione ancora oggi necessaria ad una donna diventando così loro stesse interpreti di libertà.


Data e ora

Località

Castello Sforzesco

20 Piazza Ducale

27029 Vigevano

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato