IL PARADISO NELLA FIRENZE DEL TRECENTO: Ballate morali di Francesco Landini

IL PARADISO NELLA FIRENZE DEL TRECENTO: Ballate morali di Francesco Landini

Azioni e Pannello dettagli

Gratuito

Data e ora

Località

Chiesa Parrocchiale Di Semelano

80 Via Pradalara

41059 Semelano

Italy

Visualizza mappa

IL PARADISO NELLA FIRENZE DEL TRECENTO: Ballate morali di Francesco Landini

Informazioni sull'evento

Domenica 28 Agosto, ore 19.30, SEMELANO – Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - INGRESSO GRATUITO

IL PARADISO NELLA FIRENZE DEL TRECENTO: Ballate morali di Francesco Landini

LaReverdie Ensemble di musica medievale

Dedicato a Mirco Caffagni

Firenze, anno 1389: nel giardino della residenza dell'umanista Antonio Alberti, detta il "Paradiso", Giovanni Gherardi da Prato, poeta e giurista devoto alle Tre Corone Fiorentine, (Dante, Petrarca, Boccaccio) ritrae una compagnia di giovani e ragazze, scrittori, filosofi e musicisti che si godono i loro divertimenti cortesi e dotti. Il Paradiso degli Alberti è un'opera allegorica ispirata sia ai romanzi cortigiani franco-bretoni, sia al successivo romanzo toscano del primo Trecento: si articola in cinque libri, alcuni dei quali incompiuti. Dopo un viaggio fittizio nel regno di Cipro e un pellegrinaggio nel castello feudale della famiglia Poppi, gli ultimi tre libri sono ambientati nel parco della meravigliosa residenza di Antonio Alberti. Il giardino e il bosco, ambientazione per eccellenza di molti romanzi cavallereschi francesi, da Erec et Enide al Roman de la Rose, non sono solo luogo di incontri amorosi, ma anche di avventure interiori. Nel giardino del Paradiso si incontrano uomini e donne veri, personaggi storici del mondo politico, intellettuale e artistico fiorentino della loro epoca, che si divertono con balli e giochi, cantando, giocando e speculando sui temi fondamentali dell'ideale cortigiano, come l'origine e l'essenza dell'amore, la fedeltà, la natura umana e la metamorfosi animale.

Tra queste personalità spicca il celebre compositore e organista fiorentino Francesco Landini (1325 o 1335 - 1397), invitato ad intrattenere gli ospiti, che incanta con la sua dolce maestria sull'organetto, raccontando un racconto avventuroso con tutti gli ingredienti di un corteggiatore romanzo. Landini, nonostante la cecità causata dal vaiolo che lo affligge fin dall'infanzia, è descritto in numerose cronache contemporanee come un personaggio di spicco anche nella politica, nella filosofia e nella poesia: così, non a caso, fu salutato come ospite prestigioso in tale raffinati incontri.

Diversi temi, come fili sottili, sono intrecciati nel Paradiso degli Alberti: amore, politica, filosofia, etica, linguistica, musica. LaReverdie esplora questi fili tematici nel tessuto del concerto: attingendo all'ampio repertorio compositivo di Francesco Landini, evocando una colonna sonora ispirata alle conversazioni e ai racconti che riecheggiavano nel giardino del Paradiso.

PER INFO CONCERTO

www.grandezzemeraviglie.it

e-mail: segreteria.grandezzemeraviglie@gmail.com

tel: 059 214333 / 345 8450413 (lun-ven 09-18)

Condividi con gli amici