9,74 €

Girls Names in concerto all'Ohibò

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Arci Ohibò

1 Via Benaco

20139 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Politica di rimborso

Politica di rimborso

Niente rimborsi

Descrizione evento

Descrizione

Circolo Ohibò e Costello's
in coll.ne con DNA concerti
presentano

GIRLS NAMES

31 OTTOBRE 2018
Circolo Ohibò - Milano
Via Brembo, ang. Via Benaco, 1 (Milano)

Apertura porte ore 21:00
Ingresso 10€ + tess. ARCI

◆ LIVE ◆

Girls Names (Tough Love Records)

È successo che molti album vitali arrivino in modo critico in prossimità del non essere mai realizzati. “Stains on Silence” dei Girls Names: otto tracce nate dal dubbio, dallo sconvolgimento e tensione finanziaria, è uno di questi.

Dopo “Arms Around a Vision” del 2015 e la l’uscita del batterista Gib Cassidy poco più di un anno dopo, la band di Belfast si è ritrovata improvvisamente ad affrontare un vuoto incombente. "C'è stato un album finito, e poi abortito, che è stato accantonato per sei mesi", rivela il frontman dei Girls Names Cathal Cully. "Abbiamo quindi preso una pausa da tutta la musica e siamo tornati al lavoro a tempo pieno. Ci siamo rilassati dallo stress di finire velocemente il disco e non essere contenti di questo, oltre ad essere al verde senza date in tour e doversi preoccupare costantemente dell'affitto. "

Le pietre scivolose che avevano rappresentato un limite fino a quel momento, sono diventate la svolta decisiva dell'album. Registrato in varie location, tra cui lo Start Together Studio di Belfast con Ben McAuley, la casa di Cully e la sala prove della band, la creazione spontanea, le tecniche cut-up e l'autoediting sono stati al centro della scena per la prima volta. "Abbiamo iniziato separando il materiale e ricostruendo, ri-editando e registrando nuovamente le diverse parti in casa mia all'inizio dell'autunno dell'anno scorso", dice Cully. "Quando siamo arrivati ad un punto in cui eravamo più soddisfatti, siamo tornati al Start Together Studio con Ben McAuley per completare i mix come li vedete oggi.“

AAAV ha fatto una dichiarazione spudorata, che “Stains on Silence” poteva essere una delusione dalla solita lunghezza. Ciò che avrebbe potuto far mollare la band, divenne un'opportunità per affrontare le cose da tabula rasa. Durante i suoi due anni di trasformazione, Cully, il bassista Claire Miskimmin e il chitarrista Philip Quinn avevano un unico obiettivo per il loro quarto album: realizzare un album vecchio stile di circa 30/35 minuti che rendesse l'ascoltatore pronto per riascoltarlo. Dai 25 secondi di “Bang Bang” riecheggianti il delirio dei bar e dalla semi-sommersa rovina da discoteca di "Haus Proud" fino ai “Fragments of a Portrait’”. I Girls Names hanno primeggiato nel loro obiettivo di creare un LP allo stesso tempo delicato e ribelle.

Segnati dall’inizio alla fine dalla presenza della batteria e programming, questi otto racconti perfettamente intrecciati sono ancora una volta diretti dal fondatore Cully, le cui parole, sottovalutate ma provocatorie, tirano fuori significato e senso dalla melma ("I want to bathe again, I want to swim again / In a pool of twisting bodies, blackened gold." — ‘25’). Mentre “Stains on Silence” si è pericolosamente avvicinato al non essere mai realizzato, avendolo vissuto, avendo guidato la sua metamorfosi dalla prima ispirazione fino a schemi mezzi formati, è sia una dichiarazione di pura perseveranza, sia uno scontro diretto con l’ambivalenza che non può essere più certa.

Ascolta "Karoline": https://youtu.be/6HFKWuIZS0Q

┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅┅

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Arci Ohibò

1 Via Benaco

20139 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Politica di rimborso

Niente rimborsi

Salva questo evento

Evento salvato