Gratuito

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Ravenna

Biblioteca Classense Sezione Holden Via Baccarini n°1 - Ravenna

Ravenna

Italy

Visualizza Mappa

Amici che parteciperanno
Descrizione evento

Descrizione

DIRE, FARE, INVENTARE

A cura di Giancarlo Cavinato e Nerina Vretenar
VENERDÌ 12 maggio ore 16:00-18:00
SABATO 13 maggio ore 9:30-12:30
Presso Biblioteca Classense Sezione Holden
Via Baccarini n°1 - Ravenna

è un laboratorio di giochi linguistici per la scuola di base curato da Giancarlo Cavinato e Nerina Vretenar del Movimento di cooperazione educativa).

Insegnare ai bambini a giocare e a ridere significa insegnare loro a vivere meglio, a riconoscere le regole e gli sbagli, ad avere coraggio di volere,

domani, un mondo più giusto.”

F. Tonucci

Quale educazione linguistica, quale modello di lingua

Le attività che proponiamo si basano sull’idea di lingua e di educazione linguistica che ha guidato la ricerca e la sperimentazione degli insegnanti del MCE.

Riteniamo che la competenza linguistica si costruisce a partire dalle esperienze in situazioni di relazione e cresce insieme alla capacità di pensiero. Si tratta di due aspetti strettamente legati tra loro. Non esiste, infatti, altra possibilità di costruire pensiero, se non quella di poterlo formulare in parole, né di sviluppare il linguaggio se non sviluppando contemporaneamente il pensiero. Il linguaggio sostiene, stimola e agevola lo sviluppo di operazioni mentali che organizzano e rendono fruibili i dati dell’esperienza e fornisce all’individuo la possibilità di compiere le diverse operazioni mentali necessarie a comprendere la realtà: simbolizzare, comparare, classificare, cogliere collegamenti, istituire relazioni temporali, spaziali, causali, categorizzare…..divertendosi e negoziando significati.

L’approccio ludico

Il bambino arriva a scuola, anche alla scuola dell’infanzia, già in possesso delle competenze linguistiche che gli permettono di comunicare per soddisfare i suoi bisogni. A scuola diventa più competente se entra in un tessuto di relazioni e di esperienze in cui ha la possibilità di usare il linguaggio orale per comunicare, di attingere al patrimonio delle storie e della letteratura, di misurarsi con i problemi posti dalla comprensione dei testi, di scrivere per comunicare, di misurarsi con le infinite possibilità dell’arte combinatoria che governa gli accostamenti tra le parole.

La possibilità di giocare con le parole abitua a usare la lingua con libertà e disinvoltura, senza soggezione.

Un gioco rappresenta una sfida, un problema da risolvere, una difficoltà da superare, pone una domanda che richiede una risposta intelligente, mette alla prova un’abilità. In ogni gioco c’è una componente di azzardo, poiché non è possibile sapere in anticipo quale potrà essere l’esito.

Giocare con le parole, giocare insieme, può far capire che tutti/e, indipendentemente dalla nostra abilità nel parlare e nello scrivere, di fronte al linguaggio siamo continuamente utilizzatori e al tempo stesso ricercatori e inventori, che tutti possiamo trovare soluzioni originali, e soprattutto possiamo provare il grande piacere di manipolare le parole, liberamente e senza timore, scoprendo in quanti modi diversi, tutti legittimi, può essere risolto un problema e quali effetti di comicità si possono raggiungere apportando semplici variazioni.

Il corso prevede i seguenti momenti:

1 - GIOCARE A COMUNICARE

2 – GIOCARE A SCRIVERE

3 - GIOCARE CON LE STORIE

4 - GIOCARE CON I TESTI

5 - GIOCARE CON LE FRASI

6 - GIOCARE CON LE PAROLE

Agli iscritti, previa firma di presenza all'inizio del corso, verrà rilasciato attestato di partecipazione a cura del M.C.E., è richiesta, inoltre, dotazione personale di colla stick e forbici.

Non sarà necessario stampare o esibire l'adesione al corso, un collaboratore verificherà i nominativi all'ingresso nella prima giornata del corso.

Locandina scaricabile su mce-ra.blog.tiscali.it/


Hanno collaborato:

  • Comune di Ravenna
  • Istituzione Biblioteca Classense - Ravenna -
  • MCE - Movimento di Cooperazione Educativa ( soggetto qualifcato dal MIUR per la formazione del personale della scuola Dir. N° 170/2016 -R.Q. n°753 1/12/2016- ).
  • CESP: Centro Studi per la Scuola Pubblica, sez. di Ravenna.


Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Ravenna

Biblioteca Classense Sezione Holden Via Baccarini n°1 - Ravenna

Ravenna

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato