Gestione dei profili colore per la stampa digitale: concetti chiave
52,73 €
Gestione dei profili colore per la stampa digitale: concetti chiave

Gestione dei profili colore per la stampa digitale: concetti chiave

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Roland DG Academy - Roland DG Mid Europe

Via Leonardo Da Vinci, 1/B

Acquaviva Picena

Italy

Visualizza Mappa

Amici che parteciperanno
Descrizione evento

Descrizione

Teoria del colore, conversione, gestione nei RIP, calibrazione sulle stampanti, utilizzo dello spettofotometro.


La Calibrazione delle stampanti digitali è di fondamentale importanza per ridurre tempo, scarti, rifacimenti e garantire la fedeltà del colore. Basti pensare a quanto tempo e materiali si sprecano per fare prove, provette e provettine, prima di ottenere un risultato decente. La calibrazione del colore velocizza la produzione ed assicura risultati conformi. Una buona calibrazione del colore richiede due fasi: la linearizzazione e la profilatura. La linearizzazione serve a garantire durante le ristampe la ripetibilità del processo e quindi del colore. La profilatura serve a caratterizzare/mappare il colore perché cambia in funzione del media utilizzato. L’obiettivo della profilatura è quello di ottenere lo stesso risultato apparente sui più disparati materiali/media. La profilatura prevede due operazioni: la misura del color target stampato sui diversi media e la creazione del relativo profilo ICC. La qualità dei profili ICC dipende da: buona calibrazione delle stampanti, precisione di misura dello spettrofotometro, ottimizzazione dei dati di caratterizzazione e tecnologia del software di profilatura. Colorcopy, al fine di soddisfare le sempre più crescenti esigenze qualitative della sua clientela, ha introdotto nel suo listino i famosi spettrofotometri Spectro LFP e SpectroPad di Barbieri electronic, in grado di misurare in riflessione e in trasmissione, con diaframmi di misura di 6 e 8 mm, specifici per la misura di materiali difficili e strutturati quali tessuti, flag, banner, legno, ceramica etc., oltre che a media trasparenti quali vetro, plexiglas e backlite. Per la gestione del colore sono ora disponibili due software di ColorLogic: ColorAnt per la ottimizzazione dei dati di caratterizzazione e CoPra per la profilatura in 4-5-6 e 7 colori, oltre alla riprofilatura.

La riprofilatura è una nuova tecnica di Color Management che consente di aggiornare rapidamente un preesistente profilo ICC, adattandolo al punto di bianco di un nuovo supporto. Basta inserire la misura Lab del nuovo supporto ed il software istantaneamente creerà il profilo per il nuovo media. Questa tecnica risolve tutti i casi di forniture non costanti dei materiali e le problematiche connesse all’utilizzo di materiali di diversi produttori.

Completa l’offerta il programma D.O.C. (Digital Output Control) di Barbieri, la prima soluzione in grado di eseguire la “Certificazione” della produzione digitale, grazie alla verifica “giornaliera” della resa qualitativa delle stampanti abbinate con i diversi media. Questa applicazione ha una importanza strategica nell’Industrial Printing dove si utilizzano materiali di costo elevato e dove è richiesto un elevato grado di precisione del colore e di ripetibilità delle produzioni stampate.


  • Docente: ANDREA DE ROSSI

diplomato presso la scuola grafica San Zeno di Verona nel 1974. Esperienza nella profilatura ICC fin dal suo nascere (1995). Ha introdotto per primo in Italia il sistema di standardizzazione dei processi basato su ALTONA (2002). Da oltre 20 anni svolge attività di formazione, consulenza e ricerca. Membro FOGRA dal 1991.


Per qualsiasi informazione potete contattare Valeria Centorame e Nicola Landoni

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Roland DG Academy - Roland DG Mid Europe

Via Leonardo Da Vinci, 1/B

Acquaviva Picena

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato