Gratuito

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Villa Sarsina

17 Via Luigi Mazza

Via Gaspare Ambrosini

Anzio, Lazio 00042

Amici che parteciperanno
Descrizione evento

Descrizione

Evidenti Omissioni. Emergenze del contemporaneo

mostra a cura di Viviana Quattrini


con le opere di

Simona Di Lascio e Monica Sarandrea

Villa Corsini-Sarsina, Via Gaspare Ambrosini – 00042 Anzio

Inaugurazione e brindisi sabato 30 settembre dalle ore 18.00 alle 20.00

La mostra è aperta dal 30 settembre al 13 ottobre 2017 con i seguenti orari di visita: lunedì, mercoledì e venerdì 9.00 –17.00; martedì e giovedì 9.00 –20.00


La mostra Evidenti Omissioni vedrà esposte nella storica sede di Villa Corsini–Sarsina ad Anzio una selezione delle ultime opere a pastello su carta di Simona Di Lascio e delle sculture a tecnica mista di Monica Sarandrea. Il titolo deriva dalla tendenza delle artiste a non svelare completamente, a racchiudere e dissolvere in forme e segni l’incomunicabilità delle emozioni.

Per il forte rapporto con l’elemento naturale e per il carattere misterioso e silente che contraddistingue il lavoro delle due artiste romane, l’esposizione si propone di creare un suggestivo dialogo con il territorio e con lo spazio della Villa. L’acqua, fonte di vita e allo stesso tempo origine e veicolo di racconti storici, leggendari e mitologici, viene presentata nei pastelli di Simona Di Lascio come motivo di riflessione sul rapporto della città con tale elemento caratterizzante, in una scoperta continua dell’identità sia personale che collettiva. Gesso e stoffa sono invece gli elementi costitutivi delle sculture di Monica Sarandrea. Sotto forma di vestali o "corni dell'abbondanza" le sue opere contengono coprendo o svelando un sottile rapporto con l’antico.


Simona Di Lascio è nata a Roma nel 1974. Nel 2001 si diploma in pittura e continua la sua ricerca attraverso corsi di formazione presso le scuole d’Arte e Mestieri. Con esperienze nell’ambito del disagio fisico e mentale avvenute nel corso della sua formazione, il suo lavoro si distingue per una ricerca sull’identità nelle forme perturbanti degli inizi e sempre più labili degli ultimi lavori su carta. Con le sue opere partecipa a diverse mostre personali e collettive sia in Italia che all’estero e nel 2008 si reca a Berlino per la residenza d’arte Taktkunstprojektraum.

Monica Sarandrea è nata a Roma nel 1974 dove vive e lavora. Si laurea presso l’Università “La Sapienza” di Roma in lingue e letterature straniere e consegue la formazione artistica con corsi di incisione, pittura e scultura presso La Porta Blu Art School. Le sue opere sono il frutto di una ricerca interiore fortemente legata ad una dimensione spirituale accresciuta attraverso studi personali e viaggi verso l’oriente. Dal 2011 al 2013 partecipa a vari stage di scultura in marmo sull’isola di Thassos in Grecia. Ha all’attivo diverse mostre personali e collettive. Con la sua opera è presente nella collezione permanente del MAAM – Museo dell’Altro e dell’Altrove di Roma a cura di Giorgio de Finis.


Storica dell’arte e curatrice: Viviana Quattrini | emergenzedelcontemporaneo@gmail.com |

tel. 339 8605999

Graphic design: Daniela Di Lascio | desigN°zero | www.designzero.it |daniela.di.lascio@gmail.com

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Villa Sarsina

17 Via Luigi Mazza

Via Gaspare Ambrosini

Anzio, Lazio 00042

Salva questo evento

Evento salvato