Salta navigazione principale
Contenuto pagina

Salva questo evento

Evento salvato

E SE QUESTO VI CAMBIASSE LE COSE?

Facilitatore Vibrazionale Luca Nali

Domenica 20 gennaio 2019 dalle 15:30 alle 17:00 (CET)

E SE QUESTO VI CAMBIASSE LE COSE?

Informazioni biglietto

Tipo Rimanenti Fine Quantità
Biglietto di ingresso 2g 10h 2m Gratuito   Aggiungi a lista d’attesa

Condividi E SE QUESTO VI CAMBIASSE LE COSE?

Dettagli evento

Milano, 20 gennaio 2019 Libreria EsotericaGalleria Unione 1
ore 15,30

[kad_youtube url="https://www.youtube.com/watch?v=fMj_zXJy3xA" ]

Info
facilitatorenergeticomilano@gmail.com


In questo incontro spiegheremo come è strutturata la realtà quali sono gli inganni e come fare per gestire la propria vita

Quando veniamo al mondo, veniamo subito sottoposti a tutta una serie di condizionamenti che determineranno le nostre convinzioni per il resto dei nostri giorni. La cultura di riferimento che spesso consideriamo scontata e naturale, non nasce con noi, la religione, l'arte, le abitudini alimentari e persino il modo di vestirci, non sono qualità innate e naturali, ma sono tutte abitudini che ci vengono “passate” fin dal primo giorno che facciamo la nostra comparsa su questo piani terreno. Ogni paese insegna ai suoi cittadini concetti come il patriottismo, e credenze del tipo, “il nostro sistema è il migliore di tutti”, creando così sempre più divisione, competizione e conflitti. Ma se tutto ciò fosse solo una gigantesca illusione?

Non stiamo affermando che le culture o la storia di un popolo non sono importanti, ma forse che gli stessi concetti possono essere vissuti e affrontati da un'angolazione differente.
Attraverso il sequestro dei bisogni primari e l'imposizione di bisogni fittizi, l'essere umano è stato ingabbiato in una realtà spesso allucinante dalla quale sempre più persone sentono di voler scappare mentre tante altre soffrono vivendo giornate sempre tutte uguali a se stesse, dietro a un lavoro che non amano e impegni che li soffocano e li allontanano dal vivere davvero la vita e i loro sogni. Durante questo incontro nel quale Dario Morandi presenterà il suo romanzo “La terza elica” (edito da Le Mezzelane) coadiuvato dall'amico Luca Nali – Facilitatore Vibrazionale, scopriremo quali possono essere gli inganni e le bugie che il sistema ci ha messo davanti agli occhi al fine di farci esistere, ma scopriremo insieme che vivere può essere tutta un'altra cosa. E che gestire la realtà e la nostra vita, non solo è possibile, ma anche incredibilmente entusiasmante e ricco di gioia. Impareremo insieme le tecniche per rendere la nostra vita una festa quotidiana, degna di essere vissuta e celebrata.

Chi è Dario Morandi

Dario Morandi è nato a Milano il primo dicembre del 1969. Nel contempo introverso e ribelle, non si è mai adattato al regime scolastico tradizionale - dal quale ha ricevuto diverse bocciature - preferendo un percorso educativo e didattico autogestito: per lo stato Italiano ha una licenza di istruzione secondaria inferiore.

Grazie a un amore innato per la lettura e a una insaziabile curiosità, nel suo percorso di crescita - che si potrebbe definire “gnostico”- ha letto centinaia di libri di generi e argomenti disparati: dal romanzo di intrattenimento fino ai saggi di divulgazione filosofica e scientifica, passando per opere più strettamente complottiste e di controinformazione.
Nel 1993 si è trasferito a Los Angeles, negli Stati Uniti, dove ha frequentato i corsi di musica presso il prestigioso M.I.T. e si è diplomato in batteria e percussioni. Tornato in Italia due
anni dopo, si è dedicato completamente all’attività di musicista, sia in qualità di concertistica - serate live e sessioni in studio -, sia in chiave didattica - lezioni e seminari.
A tutt’oggi la professione di musicista occupa la maggior
parte del suo tempo, tuttavia continua a seguire con estremo interesse molti blog e canali dedicati all’informazione alternativa, spesso dando il suo contributo con commenti e articoli specifici.
Nella primavera del 2017 - complice un periodo in
apparenza sfortunato, libero da impegni lavorativi - trova il

tempo per scrivere il suo primo vero romanzo, “La Terza Elica”.
È attualmente in lavorazione una seconda fatica letteraria.

Chi è Luca Nali

Mi chiamo Luca Nali, sono nato a Piombino e per varie vicissitudini abito attualmente a Milano.
Come esperienze lavorative mi sono sempre adattato a quello che mi veniva richiesto, rinunciando gradualmente a me stesso e alle mie attitudini. Numerosi erano gli sbagli, così come le frustrazioni.
Poi la decisione di seguirmi, quanto meno lasciare tutto. Fondamentalmente ero schiavo di me stesso, così come delle mie paure. Mi sentivo in fuga avvertendo una colpa gigantesca, poco dopo scoprii che quella responsabilità non esisteva e che avrei addirittura potuto usarla per il mio progetto, la mia vita.
Si dice che ogni settennato avvengono sconvolgimenti esistenziali e che viene raso al suolo il vecchio modo di vivere per darne vita a uno nuovo. Al mio sesto ciclo (42 anni) ho visto realmente smaterializzarsi tutta la mia esistenza e le cose che la rendevano tale. Ricordo che mi addormentavo con l’unico desiderio di non vedere il giorno successivo, che invece si parava con detestabile puntualità ogni mattina. Qualche volta pregavo, ma non per chiedere ciò che mi avrebbe salvato, semmai per farmi scendere da questo seppur bellissimo pianeta, che mi escludeva dalla sua magnificenza.
Qualcuno deve aver raccolto la mia richiesta: lo dico perchè in una notte di queste mi sono sentito come risucchiato in un cono energetico, una forza totalizzante mi ha stritolato in una sensazione sconosciuta, non faceva male, anzi attualmente lo descrivo come un orgasmo spirituale. Si trattava di un viaggio astrale, ne fui consapevole percependo la totale immobilità a cui fui costretto dopo il risveglio da quel viaggio. Svegliai la mia compagna che giaceva accanto a me, per renderla partecipe di quello che avevo appena vissuto. Il giorno successivo fu per me il momento più felice della mia vita, volevo dirlo a tutti e per un pò lo feci. A seguito di quest’esperienza e mi accorsi dei suoi benefici e ne scaturirono delle virtù.
Mi accorsi successivamente che sempre più persone avevano iniziato a chiedermi di parlare dei loro crucci, poi dopo una chiaccherata e magari un caffè, questi si dicevano sollevati e sicuri di poter trovare la soluzione a quel dolore che li aveva spinti a venire da me. Mi sembrò utile affinare la mia tecnica e per questo frequentai numerosi corsi di vario genere, da cui ha preso forma il trattamento che uso attualmente con le persone di cui mi prendo cura. Nel frattempo cessai quasi tutte le mie vecchie abitudini a cui mi aggrappavo per sentirmi meno vittima, compreso il consumo di carne.
Ogni giorno (e questo non ha ancora smesso di accadere) mi sento un uomo nuovo in un viaggio che mi vede come protagonista, godendomi il tragitto anzichè pensare alla destinazione.
Attualmente sono assolutamente convito che si possa cambiare qualsiasi cosa della propria vita a condizione di cambiare se stessi. Mi diverto e la mia passione è aiutare le persone a fare altrettanto.

Evento gratuito, prenotazione obbligatoria

Hai domande relative a E SE QUESTO VI CAMBIASSE LE COSE?? Contatta Facilitatore Vibrazionale Luca Nali

Salva questo evento

Evento salvato

Quando e dove


Milano
Galleria Dell'unione 1
20122 Milano
Italia

Domenica 20 gennaio 2019 dalle 15:30 alle 17:00 (CET)


  Aggiungi al tuo calendario

Organizzatore

Facilitatore Vibrazionale Luca Nali

Mi chiamo Luca Nali, sono nato a Piombino e per varie vicissitudini abito attualmente a Milano.
Come esperienze lavorative mi sono sempre adattato a quello che mi veniva richiesto, rinunciando gradualmente a me stesso e alle mie attitudini. Numerosi erano gli sbagli, così come le frustrazioni.
Poi la decisione di seguirmi, quanto meno lasciare tutto. Fondamentalmente ero schiavo di me stesso, così come delle mie paure. Mi sentivo in fuga avvertendo una colpa gigantesca, poco dopo scoprii che quella responsabilità non esisteva e che avrei addirittura potuto usarla per il mio progetto, la mia vita.
Si dice che ogni settennato avvengono sconvolgimenti esistenziali e che viene raso al suolo il vecchio modo di vivere per darne vita a uno nuovo. Al mio sesto ciclo (42 anni) ho visto realmente smaterializzarsi tutta la mia esistenza e le cose che la rendevano tale. Ricordo che mi addormentavo con l’unico desiderio di non vedere il giorno successivo, che invece si parava con detestabile puntualità ogni mattina. Qualche volta pregavo, ma non per chiedere ciò che mi avrebbe salvato, semmai per farmi scendere da questo seppur bellissimo pianeta, che mi escludeva dalla sua magnificenza.
Qualcuno deve aver raccolto la mia richiesta: lo dico perchè in una notte di queste mi sono sentito come risucchiato in un cono energetico, una forza totalizzante mi ha stritolato in una sensazione sconosciuta, non faceva male, anzi attualmente lo descrivo come un orgasmo spirituale. Si trattava di un viaggio astrale, ne fui consapevole percependo la totale immobilità a cui fui costretto dopo il risveglio da quel viaggio. Svegliai la mia compagna che giaceva accanto a me, per renderla partecipe di quello che avevo appena vissuto. Il giorno successivo fu per me il momento più felice della mia vita, volevo dirlo a tutti e per un pò lo feci. A seguito di quest’esperienza e mi accorsi dei suoi benefici e ne scaturirono delle virtù.
Mi accorsi successivamente che sempre più persone avevano iniziato a chiedermi di parlare dei loro crucci, poi dopo una chiaccherata e magari un caffè, questi si dicevano sollevati e sicuri di poter trovare la soluzione a quel dolore che li aveva spinti a venire da me. Mi sembrò utile affinare la mia tecnica e per questo frequentai numerosi corsi di vario genere, da cui ha preso forma il trattamento che uso attualmente con le persone di cui mi prendo cura. Nel frattempo cessai quasi tutte le mie vecchie abitudini a cui mi aggrappavo per sentirmi meno vittima, compreso il consumo di carne.
Ogni giorno (e questo non ha ancora smesso di accadere) mi sento un uomo nuovo in un viaggio che mi vede come protagonista, godendomi il tragitto anzichè pensare alla destinazione.
Attualmente sono assolutamente convito che si possa cambiare qualsiasi cosa della propria vita a condizione di cambiare se stessi. Mi diverto e la mia passione è aiutare le persone a fare altrettanto.

 

Perché non ho una tariffa

Prima che iniziasse la mia attività di facilitatore chiesi un consulto alla persona, che a tutti gli effetti, considero un maestro di vita. Fu chiaro nel dirmi che quando certe virtù accadono improvvise è fondamentale che siano messe a disposizione di chi ne ha bisogno. Per cui non vi è un tariffario specifico, semmai un’offerta che non dovrebbe mai creare difficoltà o perplessità da parte di chi la dona. È noto che il lavoro con le energie deve necessariamente lasciare fuori dalla porta avidità, giudizio e altre caratteristiche che bruciano l’energia e non la creano.
Per cui il trattamento che faccio non ha un tariffario ma si può dare un’offerta.
La durata di questo percorso è consigliabile fino a quando non si raggiunge la soluzione al proprio problema, che mediamente trova risposta dopo 5/6 sedute.

Il mio risveglio

Finalmente spiego cosa è successo ad un carnivoro, pigro, fumatore e vagamente sfigato: un individuo che si è trasformato nel suo preciso opposto – in realtà anche in momenti estremamente difficili ho sempre pensato che sotto sotto qualcuno (farei meglio a dire qualche cosa) stesse vigilando sulla mia esistenza e che alla fine un aiutino me lo metteva sempre a disposizione…
Ero prossimo al mio quarantaduesimo compleanno, la mia vita sembrava avermi riservato un conto salatissimo rispetto a tutto quello che avevo fatto. Nessuna speranza nelle vicinanze, solo un‘oscurità che si faceva via via sempre più densa.
Mi addormentavo stordito dal dolore, con l’unica preghiera di non svegliarmi più la mattina successiva. Durante un sogno vidi l’immagine di me stesso tutto preso a giocare con del riso e inziai a scivolare lungo il pavimento. La caduta mi inebriava man mano che la velocità aumentava. Venni risucchiato in un vortice fatto di suoni e di una pressione mai conosciuta. Irresistibile. Una forza indescrivibile mi trascinò in un buio colorato fatto di magnifici raggi di luce mentre provavo la più grande gioia mai sentita in vita mia. Spaventato da tanta magnificenza a cui non ero abituato, iniziai una lotta, senza tanta convinzione. Nel frattempo fu come se mi fosse stato impiantato un programma nuovo, nozioni, considerazioni, che hanno finito per arricchire la mia vita fino all’inverosimile.
Dopodiché ne fui fuori, senza sapere se esser felice per questo oppure dispiaciuto per aver posto fine all’esperienza più totalizzante di tutta la mia esistenza. Passai alcuni interminabili minuti in cui ero paralizzato nel mio letto, cercando il corpo della mia compagna così da accarezzare la mia paura che a quel punto cominciavo a sentire realmente. Mi accorsi di respirare, poi aprii gli occhi e già questo fu un risultato rinfrancante. Successivamente presi possesso delle mie mani e dei miei piedi, come se squarciassi un guscio invisibile, fui libero. Mi esplose una gioia in petto che stava per farmi addirittura male. Mi accorsi di alcune virtù che fino ad allora non mi hanno mai abbandonato. Chiunque sia stato, lo ringrazio con tutto il mio cuore.

  Contatta l’organizzatore.

Ti interessa organizzare un evento?

Unisciti a milioni di persone su Eventbrite.

Accedi o registrati

Per poter acquistare questi biglietti con pagamenti rateali, devi avere un account Eventbrite. Per continuare, accedi o registrati per un account gratuito.