Gratuito

Dott. M. Mangialavori - SUGGESTA - Nuovo Repertorio Clinico Omeopatico

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Evento online

Descrizione evento
CeMON Generiamo Salute - Dott. M. Mangialavori - SUGGESTA. Nuovo Repertorio Clinico Omeopatico. V Seminario - Progetto Materia Medica

Informazioni sull'evento

CeMON Generiamo Salute e Accademia Medicina della Persona

organizzano

Webinar - SUGGESTA - Nuovo Repertorio Clinico Omeopatico

V Seminario Webinar - Progetto Materia Medica

Dott. MASSIMO MANGIALAVORI

Riservato ai Professionisti della Salute

GRATUITO

Data: 12 dicembre 2020

ore 10.00 – 13.00; 14.00-17.00

SCARICA DEPLIANT

Premessa

L’incontro di “fine anno” è diventato ormai una consuetudine, grazie alla preziosa collaborazione tra il dott. Mangialavori e CeMON Generiamo Salute.

Questa volta avevamo in programma la presentazione del 5° volume della Materia Medica Clinica e in contemporanea il gruppo di lavoro coordinato dal dott. Mangialavori ha finalmente terminato la prima stesura del nuovo repertorio: Suggesta. Grazie al grande lavoro di squadra di Fiorella Cerami, Federico Del Conte, Riccardo Tomassini e lo stesso Massimo Mangialavori.

Per loro non è stato facile scegliere a chi dare la precedenza e il fato ci è venuto incontro, suggerendoci rispetto delle regole, prudenza e presa d’atto dei dati di realtà.

Suggesta - Perchè un nuovo repertorio

Le ragioni che mi hanno “costretto” a questa “fatica di Atlante” sono varie. In questi 35 anni di esperienza clinica ho raccolto un vasto materiale verbatim dai pazienti che ho avuto il piacere di incontrare.

Ho dedicato quasi tutti i giorni un’ora del mio tempo a rivedere i casi migliori con un lungo follow-up e ho estratto da questi i sintomi comuni, ricorrenti, confermati dalla clinica, insieme al tentativo di elaborare questo materiale anche per concetti, per temi. Ne è derivato un corpus di circa 30.000 aggiunte che ho condiviso con altri repertori e che hanno anche rappresentato uno scheletro su cui costruire la mia idea di un repertorio essenzialmente clinico.

A mio avviso il problema dei Repertori odierni è una pletora di “dati”, non necessariamente “informazioni” essenziali, clinicamente confermate e dirimenti. Unito a un lessico ottocentesco (come possiamo, dopo più di cent’anni di repertorio, continuare a chiamare il senso di colpa “ansia di coscienza”? Le ipertrofie dei linfonodi “scrofola”, senza distinguere una mononucleosi da un linfoma?).

Che dire dei tanti sintomi “sinonimi” che però contengono rimedi diversi, quando lo stesso concetto può essere descritto con 3-4 sintomi distinti che però non suggeriscono le stesse possibili soluzioni.

Questi problemi e altri, hanno sempre rappresentato una spina nel mio fianco, un paio di scarpe che nel corso di questi anni diventavano sempre più strette.

Con il preziosissimo aiuto dei miei amici: Fiorella, Federico e Riccardo. Con la consapevolezza che il repertorio debba essere - a nostro avviso - essenzialmente un suggeritore preciso e puntuale. Soprattutto guidato dalla consapevolezza che se è possibile scrivere una materia medica, frutto delle proprie originali osservazioni, è altrettanto sensato assumersi la responsabilità di informare i propri colleghi dei risultati della propria esperienza: portando a termine un lavoro diverso, non migliore, della redazione fedele e compilativa dei migliori repertori già esistenti.

Suggesta si chiama volutamente così: è un suggeritore.

La struttura cerca di rispettare una logica funzionale di accorpamento delle sezioni del repertorio e dei sintomi.

Inoltre, sono presenti voci del tutto originali e rispettose del lessico medico attuale. E per finire più di 30.000 aggiunte, in termini di sintomi, rimedi ... ma anche di cancellazioni di quanto mi sono assunto la responsabilità di depennare quando palesemente incongruenti.

Un testo disponibile per i due programmi che ritengo i migliori in commercio: Opus e Synergy.

Un testo da affiancare e non sostituire ai repertori classici.

Un testo “di parte” nato e cresciuto con la speranza di rendere più fruibile lo studio del repertorio e di arricchirlo della mia esperienza in un’ottica clinica ed essenziale.

Il Relatore

Dott. Massimo Mangialavori

Lo studio dell’antropologia medica, sin dai primi anni universitari, lo ha portato ad interessarsi alle medicine tradizionali e a scegliere, in seguito, di dedicarsi completamente alla Medicina Omeopatica Classica, che pratica dal 1985. Il suo originale metodo di studio e ricerca, insieme alla raccolta minuziosa di un vasto e documentato materiale clinico, ha suscitato molto interesse nella comunità omeopatica internazionale. Dal 1991 tiene seminari nazionali e prevalentemente internazionali presso diverse strutture con cui tuttora collabora. Nel 1993 ha fondato la “Associazione per la ricerca e lo studio della Medicina Omeopatica - Ulmus”, una struttura che opera a livello nazionale e internazionale, sia nel campo della ricerca che della didattica.Nel 2014 l’Associazione Ulmus si è evoluta in ambito prevalentemente internazionale cambiando nome e struttura oganizzativa in: Ianua Medica. Nel 1996 partecipa alla creazione di “DELPHI”: una fondazione che si occupa di raccolta, studio e scambio di esperienze e casi clinici in campo medico e veterinario aperto a tutti i colleghi della comunità omeopatica internazionale. Nel 2001 fonda e dirige Koinè: Scuola Internazionale di Formazione Permanente in Medicina Omeopatica Classica: una scuola aperta ai colleghi della comunità internazionale, con sede a Bologna e Boston. Nel 2003, dopo una lunga collaborazione con il Dott. Giovanni Marotta, pubblica “Praxis” il primo libro di metodologia omeopatica in italiano, tradotto in inglese e tedesco, e fonda le basi del suo modello di ricerca e studio: Il Metodo della Complessità in Medicina Omeopatica. Nel 2008 ha ideato e diretto la creazione di HOMEOVISION, uno dei portali più visitati a livello internazionale con informazioni scientifiche rivolte a medici, operatori della salute, farmacisti e pazienti. Autore di diversi libri pubblicati in lingua italiana, inglese, tedesca, cecoslovacca, portoghese e di vari articoli pubblicati su varie riviste nazionali e internazionali.

Nel 2016 comincia la pubblicazione della sua Materia Medica Clinica di cui sono usciti i primi quattro volumi: i Latti, i Funghi, alcune Rosacee e gli Aracnidi e il quinto volume sugli Oli è prossimo all’uscita.

PROGRAMMA

• BREVE INTRODUZIONE ALLA STORIA E ALLO SVILUPPO DEL REPERTORIO OMEOPATICO (Dott. Federico Allegri)

• I DISTINGUO DI SUGGESTA: PERCHE’ UN NUOVO REPERTORIO OMEOPATICO (Dott. Massimo Mangialavori)

• LA STRUTTURA DI SUGGESTA (Dott. Riccardo Tomassini)

• LE SOSTANZIALI CARATTERISTICHE DELLA SEZIONE GENERALIA (Dott. Federico Del Conte)

• LE SOSTANZIALI CARATTERISTICHE DELLE SEZIONI CLINICHE (Dott.ssa Fiorella Cerami)

• LE SEZIONI MENTE E SOGNI (Dott. Massimo Mangialavori)

ISCRIZIONE

Per l'iscrizione clicca su REGISTRATI.

Se l’inserimento dei dati da parte dell’utente sarà avvenuto in modo corretto, verrà inviato all’indirizzo e-mail indicato un ticket elettronico (formato pdf) che attesterà l’avvenuta registrazione.

IMPORTANTE: l'iscrizione va effettuata una sola volta e comprende tutte le lezioni del corso.

Le lezioni verranno trasmesse attraverso la piattaforma zoom che potete scaricare GRATUITAMENTE da questo indirizzo:https://www.zoom.us/download

Qui un tutorial per installare il programma

Troverete informazioni sull’utilizzo di zoom al seguente link:https://www.youtube.com/user/ZoomMeetings

Per informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione, per effettuare un test di connessione contattare:   webinar@cemon.eu - Tel. 0815057296 - dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00

Il codice ID da inserire nel programma Zoom per collegarvi al webinar, sarà inviato con la conferma d'ordine e sarà inviato nuovamente con una mail nei giorni precedenti al webinar, il giorno precedente e il giorno stesso,

Il Webinar

Il corso online ha l’indubbio vantaggio di offrire la possibilità di poter seguire l’evento comodamente dal proprio PC, Smartphone o Tablet connesso ad internet. Si tratta di una modalità di insegnamento moderna ed altamente efficiente. Nel corso dell'esposizione potrete interagire con i docenti ponendo le domande in chat e rispondendo ai sondaggi.

 

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Evento online

Salva questo evento

Evento salvato