0 € – 5 €

DA MASCHINENFABRIK A PRESBITERIANESIMO. Progettare un revival digitale.

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

ACSG Associazione Culturale Studi Grafici

Via Benigno Crespi 30

20159 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Politica di rimborso

Politica di rimborso

Niente rimborsi

Descrizione evento
Da Maschinenfabrik a Presbiterianismo: progettare un revival digitale. Digitalizzare le forme dei caratteri in piombo è davvero così facile?

Informazioni sull'evento

Le serata

Sì, sì, sì, sembra facile — diceva l'omino coi baffi del nostro Carosello. Comunemente si tende a pensare che digitalizzare le forme dei caratteri in piombo sia in fondo un intervento semplice, dove con una buona scansione da specimen si possa ricostruire fedelmente il disegno originale. Le cose in realtà non sono proprio così semplici. In primis, perché per rendere in maniera convincente l'originale si opera necessariamente una traduzione, che è innanzitutto tecnologica: l'impressione tipografica produce sulla carta delle (non sempre) minime deformazioni dell'inchiostro, che alterano sensibilmente la forma della lettera in piombo. Tali deformazioni tradizionalmente erano prese in conto nella fase di disegno e di incisione delle matrici, in funzione del corpo del carattere. Nel mondo smaterializzato delle curve di Bézier scalabili e della stampa in offset (che depone l'inchiostro sulla superficie del foglio) tali imperfezioni non esistono, anzi in digitale tutto appare fin troppo leccato. Come rendere dunque la 'forza' visiva di un carattere analogico? La mimesi non basta: il type designer che voglia oggi riproporre un modello storico dovrà giocoforza tradurre e quindi interpretare quelle forme, adattandole al contesto tecnologico attuale. Inevitabilmente, uno stesso carattere verrà interpretato in modi anche totalmente differenti... A parte la teoria, il talk presenterà un caso specifico di redesign, quello del Neon, carattere Nebiolo del 1933. Disegnato da Giulio Da Milano, il Neon ha la particolarità di possedere proporzioni variabili a seeconda del corpo: ultrastretto nel 72, ultralargo nel 6 – il che comporta ulteriori scelte (e responsabilità) nella pianificazione della famiglia digitale.

___

NOTA SUL PAGAMENTO

Il pagamento con PayPal gestisce anche le carte di credito.

Il relatore

Alessandro Colizzi

Alessandro Colizzi è professore associato al Politecnico di Milano, dove si occupa di storia della grafica, tipografia e type design. Precedentemente ha insegnato all’Université du Québec à Montréal (2005–2019). Possiede un dottorato dell’Università di Leida, un master in Type design dell'accademia di Belle Arti dell'Aja (KABK), un diploma post-laurea dell’Atelier National de Recherche Typographique di Nancy, e una Laurea in Lingua e letteratura inglese dell’Università di Roma La Sapienza. I suoi interessi di ricerca coprono la storia della grafica, la tipografia e l’information design. Ha pubblicato regolarmente in periodici di design e riviste accademiche, e tradotto opere di design dall'inglese, dall'olandese e dal francese. Ha una solida esperienza lavorativa come designer specializzato in tipografia. È membro dell’Association Typographique Internationale (ATypI), International Society of Typographic Designers (ISTD), AIAP e A/I/S Design.

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

ACSG Associazione Culturale Studi Grafici

Via Benigno Crespi 30

20159 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Politica di rimborso

Niente rimborsi

Salva questo evento

Evento salvato