Gratuito

Conscious Cities Festival - Mindful paths for Rome

Azioni e Pannello dettagli

Gratuito

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Aula Musmeci, Dipartimento di Architettura, Università Roma Tre Largo Giovanni Battista Marzi 10 - 00154 Roma

Largo Giovanni Battista Marzi 10

00154 Roma

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento
Mindful paths for Rome è il primo evento romano del Festival Conscious Cities che analizza in modo multidiciplinare la mobilità a Roma.

Informazioni sull'evento

Il Conscious Cities Movement è una corrente di pensiero che vuole mettere in evidenza la necessità di cambiare sistematicamente la pianificazione urbana.

Gli obiettivi principali sono la ricerca e lo sviluppo di quegli spazi che favoriscano il benessere e la resilienza individuale e comune attraverso una progettazione consapevole.

Al suo quinto anno, Conscious Cities si è espanso a livello mondiale, cercando di connettere tra loro diverse discipline per l’ideazione di linee guida specifiche. Ogni città è incoraggiata a collaborare al processo di dialogo e scambio di idee.

Anche Roma, insieme ad altre 35 città in tutto il mondo, ha accettato l'invito a creare un proprio capitolo, dove saranno analizzati nel dettaglio i temi più attinenti alla città.

L’evento di Roma si svolgerà il 28 Ottobre 2021, dalle 14 alle 18, nella Facoltà di Architettura di Roma Tre (ex-Mattatoio) Via Aldo Manuzio, 68L – 00153.

L’evento potrà essere seguito anche online previa registrazione al seguente link :

https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZYvc-2trj0pE92XIchtthCpCT5_SvLB3ifF

L’evento comprenderà una serie di interventi della durata di circa 20 minuti, in cui ogni oratore contribuirà con le proprie conoscenze e competenze al tema del convegno, che sarà:

MINDFUL PATHS FOR ROME.

Gli interventi saranno seguiti da una tavola rotonda che ha l’obiettivo di creare una rete per la definizione di proposte per il futuro.

ABSTRACT

Il mondo che ci circonda è sempre più controllato da algoritmi che prevedono e reagiscono alle nostre esigenze. Nel modello di città iper-connessa che si va prefigurando, in cui gli spazi digitali prendono il sopravvento su quelli fisici, gli spazi empatici saranno creati da chi sarà capace di integrare l’innovazione digitale con il rapporto fisico tra case, uffici e strade che abitiamo. Tutti i settori della società devono essere presenti e rappresentati in questo processo. Come tradurremo le necessità psicofisiche degli individui in linee guida per un design urbano sano e democratico?

MINDFUL PATHS FOR ROME è l’evento kick-starter che si propone di analizzare la mappa dei percorsi urbani di Roma seguendo tre aspetti: psicologico, tecnologico e urbanistico.

Ogni giorno un individuo svolge nel suo quotidiano una serie di attività che lo portano a costruire una personale rete di percorsi all’interno dello spazio urbano. Queste attività possono essere di tipo lavorativo, educativo, ludico o di necessità (es. fare la spesa, andare dal medico). Le attività possono essere svolte digitalmente, sfruttando i sistemi per esempio di telemedicina o smart-working, oppure fisicamente. Le attività svolte in luoghi fisici comportano la necessità di muoversi nell’ambiente urbano, attraverso la scelta di percorsi individuali.

La delineazione di un percorso è dettata da scelte personali e necessità: il voler utilizzare un percorso perché esteticamente più gradevole rispetto ad un altro, oppure preferire un percorso più breve o più agevole. Adottare l’approccio dell’user centered design per la progettazione di un percorso significa migliorare l’esperienza di spostamento nella città.

La complessità di questo approccio richiede un contributo multidisciplinare ed integrato.

In una smart city, i percorsi possono essere ottimizzati con l’utilizzo di tecnologie quali smart devices/IoT, facilitando gli spostamenti ed evitando i congestionamenti, ad esempio grazie all’uso dei servizi di sharing, all’uso di sensori, droni, segnaletica intelligente, applicazioni di crowdsourcing per la segnalazione in tempo reale di eventi e incidenti.

Gli spazi pubblici della città sono le strade, le piazze, i pubblici edifici, i parchi. Spesso questi spazi sono però inaccessibili, trascurati o pericolosi. Architetti, urbanisti ed artisti possono contribuire alla rigenerazione urbana ed alla riqualificazione, favorendo la riappropriazione da parte dell’individuo dello spazio pubblico, e trasformando una strada anonima in un percorso stimolante.

Il contributo delle neuroscienze alla progettazione tecnologica ed architettonica aiuta ad inglobare i bisogni ed il benessere dell’individuo nel processo progettuale. In tal modo, stimolando l’individuo a percepire l’ambiente non più come alienante o indifferente, si innesca un processo virtuoso che porta ad un sentimento identitario e partecipativo.

Inoltre, attraverso il co-design, si potrà favorire il coinvolgimento dei cittadini all’ideazione dei percorsi e delle soluzioni tecnologiche, favorendo la creazione di spazi inclusivi e comunitari.

In una città congestionata dal traffico, sconfinata, a volte alienante, segnata dall’immobilismo delle infrastrutture urbane, si apre il dibattito interdisciplinare per proporre idee atte a cambiare, se non la città, il modo in cui la viviamo.

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Aula Musmeci, Dipartimento di Architettura, Università Roma Tre Largo Giovanni Battista Marzi 10 - 00154 Roma

Largo Giovanni Battista Marzi 10

00154 Roma

Italy

Visualizza Mappa

Organizzatore Conscious Rome

Organizzatore di Conscious Cities Festival - Mindful paths for Rome

Center for Conscious Design

Salva questo evento

Evento salvato