Gratuito

Azioni e Pannello dettagli

Gratuito

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro

Via Andrea Orcagna 2

Teatro No'hma

Milano

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento
"Confini Disumani", ispirato al testo di "Solo Andata" di E. De Luca, è una preghiera fisica, una denuncia.

Informazioni sull'evento

...noi siamo il rosso e il nero della terra, un oltremare di sandali sfondati, il polline e la polvere nel vento di stasera. Uno di noi, a nome di tutti, ha detto: “Non vi sbarazzerete di me. Va bene, muoio, ma in tre giorni resuscito e ritorno...

Lo spettacolo vuole essere una denuncia, un quadro nudo e svilito della nostra società odierna dove nazione e patria si sgretolano a causa della mancata umanità che il mondo subisce. L’onestà dei corpi e il potente coinvolgimento drammaturgico fanno di "Confini Disumani" un lavoro intenso e toccante che porta lo spettatore a riflettere.

Coreografia: Roberta Ferrara. Danzatori: Nicola De Pascale, Tonia Laterza, Serena Angelini, Anabel Barotte Moreno, Antonello Amati, Camilla Romita, Beatrice Netti. Disegno Luci: Roberto Colabufo. Costumi: Franco Colamorea. Organizzazione e produzione: Vincenzo Losito. Compagnia: Equilibrio Dinamico Dance Company


		Immagine Confini Disumani
Condividi con gli amici

Località

Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro

Via Andrea Orcagna 2

Teatro No'hma

Milano

Italy

Visualizza Mappa

{ _('Organizer Image')}

Organizzatore Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro

Organizzatore di Confini Disumani

No’hma è un Teatro libero, senza limiti o preclusioni, perché indipendente.
Un progetto che opera sulla frontiera del nuovo che scorre, spesso sottotraccia, in ogni angolo del mondo. Aperto alle tematiche spesso escluse dalla cultura di tradizione, abbatte muri, mescola linguaggi e codici culturali per individuare nuove vie di comunicazione, creazione ed elaborazione artistica. Uno spazio dove l’uomo può rappresentare sé stesso, riflettere sulla propria condizione e promuovere (immaginare) il cambiamento. Un punto fermo nel panorama culturale, ma in continuo movimento. Una idea rivoluzionaria ed unica di Teatro per tutti, dove non è’ richiesto pagare il biglietto, ma è necessario un genuino interesse per la dignità dell’uomo e le relazioni tra le persone.

Un successo dimostrato dai numeri: in 11 anni oltre 400 spettacoli provenienti dall’Italia e dal mondo, 700 alzate di sipario, mezzo milione di spettatori e più di 45 spettacoli in cartellone nella stagione in corso, in streaming ed ora nuovamente live.

Salva questo evento

Evento salvato