APERICERCA --- 20 Febbraio 2020 --- Il dolore negli animali

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Bio Art Cafè - Palazzo della Penna

11 Via Prospero Podiani

06121 Perugia

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento
Cosa accomuna l’uomo e gli altri animali quando provano dolore? Dolore umano e animale a confronto: poche differenze, molte similitudini.

Informazioni sull'evento

Un aperitivo scientifico con Giorgia della Rocca del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell'Università degli Studi di Perugia.

Apericerca 2020 è un ciclo di incontri che si svolgeranno tutti i giovedì dal 9 gennaio al 26 giugno.

L'iniziativa è promossa dall'Università degli Studi di Perugia in collaborazione con Psiquadro e con il patrocinio del Comune di Perugia.

Tutte le informazioni su www.apericerca.it

L’International Association for the Study of Pain (IASP) definisce il dolore “un’esperienza sensoriale ed emotiva spiacevole, associata ad un danno in atto o potenziale”. L’esperienza del dolore prevede una componente sensoriale, fisica, una componente emotiva individuale e una sensazione di spiacevolezza. La stessa IASP aggiunge che il dolore richiede d’essere alleviato anche quando un individuo è incapace di comunicarne verbalmente l’esperienza. Si può utilizzare la definizione della IASP, pensata per la specie umana, anche per molte specie animali, e sicuramente per i mammiferi. Infatti, da un punto di vista meccanicistico, anatomia, fisiologia e biochimica del dolore sono molto simili tra animali e uomo. Inoltre, la soglia del dolore nell’uomo e negli animali è pressoché la stessa. Diversamente dall’uomo, l’animale è sempre un paziente non verbalizzante, e dunque non può esprimere il dolore con le parole. Gli animali, inoltre, tendono inoltre a nascondere i segni del dolore, per evitare di diventare il bersaglio di potenziali predatori o di perdere la posizione di dominanza nel gruppo. Tuttavia, i pazienti non umani manifestano la loro sofferenza con modifiche psicomotorie e dello stile di vita, talvolta non riconosciute dal proprietario, che possono spesso essere equiparate a quelle messe in atto da un uomo sofferente. Altrettanto può dirsi delle conseguenze cliniche del dolore sulla funzionalità di numerosi organi e apparati. Anche nel trattamento del dolore, farmacologico e non, si procede in modo spesso analogo. Si può quindi concludere che, a fronte di poche differenze, uomo e animali sono molto simili nella percezione dell’esperienza del dolore.

GIORGIA DELLA ROCCA

Giorgia della Rocca è Professore Associato di Farmacologia e Tossicologia Veterinaria presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria dell'Università degli Studi di Perugia. Dal 2007 ha indirizzato il suo interesse nel campo della terapia del dolore negli animali, con particolare riferimento ai meccanismi fisiopatologici alla base dell’instaurarsi del dolore e delle possibili applicazioni terapeutiche connesse, sia in corso di dolore acuto che di dolore persistente. È membro fondatore e Direttore Scientifico del Centro di Ricerca sul Dolore Animale (CeRiDA), istituito presso il Dipartimento suddetto. In tale veste si occupa di promuovere e coordinare attività di ricerca, rivolte principalmente al riconoscimento del dolore e al trattamento di svariate condizioni algiche nelle diverse specie animali di interesse veterinario, e di organizzare eventi formativi sia nell'ambito del Corso di Laurea in Medicina Veterinaria (rivolti agli studenti) che post-universitari (per medici e tecnici veterinari) concernenti vari aspetti connessi al dolore animale.

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Bio Art Cafè - Palazzo della Penna

11 Via Prospero Podiani

06121 Perugia

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato