Gratuito

APERICERCA --- 19 Dicembre 2019 --- La giustizia e la morale

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Caffè di Perugia

10 Via Giuseppe Mazzini

06121 Perugia

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento
Un viaggio tra casi di giustizia penale nei quali laicità e morale s’intrecciano.

Informazioni sull'evento

Un aperitivo scientifico con Vico Valentini del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Perugia.

Apericerca 2019 è un ciclo di incontri che si svolgeranno tutti i giovedì dal 7 novembre al 19 dicembre.

L'iniziativa è promossa dall'Università degli Studi di Perugia in collaborazione con Psiquadro e con il patrocinio del Comune di Perugia.

Tutte le informazioni su www.apericerca.it

Nelle Università, si insegna che il diritto penale – il più violento e stigmatizzante dei settori del diritto pubblico – è saldamente ancorato ai principi superiori di legalità e laicità: non può essere messo in campo, cioè, per colpire fatti non previsti dalla legge come reato, né per imporre un certo codice etico, o una certa ‘visione del mondo’, a scapito delle altre. In breve: il penale si deve disinteressare di condotte che il social mainstream percepisce come immorali o spregevoli, là dove non siano espressamente contemplate dalla legge; e la stessa legge penale, quando si limita a presidiare un codice morale, criminalizzando ‘chi non si attiene’ a quel codice, non è ‘laica’ e, perciò, è incostituzionale. La giustizia penale scritta e interpretata, però, ci mostra una realtà ben diversa. La giurisprudenza, sollecitata da una spettacolarizzazione mass-mediatica che dà voce alle vittime e alle loro ‘aspettative di giustizia’, utilizza spesso il penale come un arnese di lotta alla malvagità e all’indecenza; ne sono esempi, fra gli altri, la draconiana condanna di Fabrizio Corona per una pseudo-estorsione; le lesioni psichiche che Francesco Bellomo avrebbe inferto a ragazze pienamente consenzienti; e l’abuso di credulità popolare convertito in associazione per delinquere nel caso Wanna Marchi. Ma accanto al diritto penale del male, c’è pure una non meno allarmante legislazione penale del bene e della (bio-)etica: dalla punizione dell’aiuto al suicidio al centro del caso DJ Fabo, ai casi di dissenso al trattamento medico di Piergiorgio Welby ed Eluana Englaro, fino alla iper-tutela dell’embrione umano apprestata dalla – oramai smantellata – ‘legge 40’. Si tratta di un campo da gioco in cui la libertà di autodeterminazione e altri diritti basici (dei malati, degli aspiranti genitori) si incontrano-scontrano con la libertà di coscienza di medici e scienziati, rendendo necessario stabilire delicati equilibri: obiettivo, questo, cui è inadatta la scure penale.

VICO VALENTINI

Professore associato di Diritto penale nell'Università di Perugia. Laureato con lode nell'Università di Bologna e dottore di ricerca nell'Università di Macerata, ha insegnato nell'Università di Modena e Reggio Emilia e nell'Università Cattolica S.C. Relatore in diversi convegni anche internazionali, è autore di numerose pubblicazioni, fra cui due volumi monografici, ed ha maturato significative esperienze di ricerca all'estero. Si interessa principalmente di Diritto penale europeo e dell'impresa, ed è stato consulente della difesa in occasione di noti processi penali.

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Caffè di Perugia

10 Via Giuseppe Mazzini

06121 Perugia

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato