Gratuito

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Politecnico di Milano

via Ampère 2

20133 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Descrizione evento

Descrizione

Da aprile a dicembre 2019 Ordine e Fondazione insieme a Massimo Bricocoli, Stefano Guidarini, Silja Tillner (Docenti DASTU Polimi) e Marco Peverini (Dottorando DASTU-CCL), promuovono un ciclo incontri sull’innovazione nei progetti di edilizia sociale a Vienna.

Il prossimo incontro del ciclo, intitolato "From Vienna to Milano and back", si terrà giovedì 26 settembre, dalle 18.30 presso l'Aula IIIB del Politecnico di milano, e prevede la partecipazione di Peter Zoderer e Michael Obrist dello studio austriaco Feld 72.

Durante la serata gli architetti austriaci insieme a Fabio Lepratto e Giulia Setti (DAStU, Polimi) presenteranno progetti abitativi di recente realizzazione a Vienna e discuteranno sul modo in cui vengono coniugate affordability e qualità architettonica, mettendo in evidenza temi e questioni progettuali, dimensioni di innovazione e criticità.
Oggetto di dibattito saranno non solo gli aspetti progettuali ma anche le politiche, gli strumenti di regolazione e le fonti di finanziamento che posso essere messe in campo nella promozione di case affordable.

La partecipazione dà diritto a 2 cfp per gli architetti.

Profilo dei lecturer
Peter Zoroder
è nato a Bolzano nel 1973. Ha studiato alla Technische Universität Wien, a Vienna, laureandosi nel 2000 con il titolo di Ingegnere e Architetto. Nel 2002 fonda lo studio Feld72. Dal 2003 è docente alla TUW, nel dipartimento di Wohnbau (architettura residenziale) e Progettazione, dove tiene un laboratorio di progettazione di edilizia residenziale. Dal 2005 è membro della Camera degli Architetti e Ingegneri di vienna.
Michael Obrist è nato a Bolzano nel 1972. Nel 2002 fonda lo studio Feld72 insieme a Peter Zoderer, Anne Catherine Fleith, Mario Paintner e Richard Scheich. Vive e lavora a Vienna.

Profilo dello studio
Feld 72 è uno studio fondato nel 2002 il cui lavoro si impernia all’interfaccia tra architettura, urbanistica e arte. si è distinto per la realizzazione di master plan, edifici, studi per lo sviluppo urbano, design di interni ed esibizioni, strategie urbane, etc. I suoi lavori, pluri-premiati, sono caratterizzati da un’attenzione alla responsabilità sociale, all’innovazione e alla sostenibilità. Il potenziale dei luoghi e degli ambienti (sociali) sono elementi fondamentali per i progetti di Feld72. Lo studio, che si definisce anche “collettivo”, è impegnato anche nell’affrontare le questioni di uso e percezione dello spazio pubblico.

Il tema del ciclo: affordability e qualità architettonica
Le dinamiche in atto nelle grandi città in Europa e nel mondo pongono una serie di sfide e istanze: popolazione in rapida crescita, scarsità di suolo disponibile, elevati costi di costruzione, valori immobiliari insostenibili nei centri urbani più dinamici e attrattivi.
L’aumento del costo della casa rende sempre più difficile l’accesso a un alloggio dignitoso per le categorie più deboli, spesso costrette a scegliere tra una spesa per l’abitazione molto alta o un gravoso pendolarismo.
Il ciclo di lectures punta a sollevare l’attenzione sulla necessità di far fronte a questi problemi aumentando l’offerta di alloggi che siano affordable, economicamente accessibili, ma anche di elevata qualità architettonica e urbanistica.
A Vienna, storico laboratorio di sperimentazioni e successi nel campo, l’offerta di alloggi a costi sostenibili è parte di una politica attenta all’innovazione architettonica e tecnologica, alla localizzazione e alle connessioni con il contesto urbano.

Il ciclo "Affordable housing: da Vienna a Milano" è realizzato con il supporto di: Forum Austriaco di Cultura Milano, Confcooperative Habitat Lombardia, DASTU-Politecnico di Milano, Fondazione Housing Sociale.

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Politecnico di Milano

via Ampère 2

20133 Milano

Italy

Visualizza Mappa

Salva questo evento

Evento salvato