60 anni di Autodelta! Apertura straordinaria con MuseoCity

Pannello azioni

60 anni di Autodelta! Apertura straordinaria con MuseoCity

Visita guidata del museo e celebrazione dei 60 anni di Autodelta. Interviste, ospiti e ...luce sulla Giulietta Autodelta serie limitata!

Quando e dove

Data e ora

Località

Museo Fratelli Cozzi -Legnano 46 Viale Pietro Toselli 20025 Legnano Italy

Mappa e indicazioni

Come arrivare

Politica di rimborso

Contatta l'organizzatore per richiedere un rimborso.
La commissione di Eventbrite non è rimborsabile.

Informazioni sull'evento

  • 2 ore 30 minuti
  • eTicket mobile

MuseoCity 2023 : la luce dei Musei.

Speciale 60 anni Autodelta.

Nell'ambito delle manifestazioni di marzo 2023 della prestigiosa associazione MuseoCity, di cui il museo è membro, abbiamo organizzato una mattina imperdibile!

Programma dell'incontro:

ore 9:45 - 10:15 Accoglienza con welcome coffee

ore 10:15 -10.45 Visita guidata alla collezione e... scopri l'auto di "Museo Segreto": la Giulietta Turbodelta - Autodelta (è stata fatta in soli 361 pezzi ! )

ore 10:45-12.00 Conferenza "60 anni di Autodelta".

Presentano Massimo e Giuseppe Colombo. Ospiti dell'incontro :

  • Gippo Salvetti (Alfa Blue Team)
  • Carlo Facetti (pilota Autodelta)
  • Andrea Cajani (Scuderia del Portello)
  • Leo Pittoni (pilota Alfetta GT e GTV nel campionati rally '75, 76, 77)
  • Fulvio Maria Ballabio intervistato da Mario Fontana

ore 12.00-12.15 Profumo di Alfa si racconta: il direttore Mario Fontana ci parla in anteprima del numero in edicola il 15 marzo, compreso l’articolo su Carlo Chiti e l’ultima vettura da lui progettata. Intervisterà il costruttore di quella macchina, nonché socio di Carlo Chiti: Fulvio Maria Ballabio.

Ci sarà una Giulia GTA 1300 junior in esposizione

(grazie a Carlo Marietti, un articolo dedicato a lui e alla sua auto sul I numero del 2023 di Profumo di Alfa)

L'evento è organizzato in collaborazione con Alfa Club Milano ed è parte di un'intera giornata dedicata ad Autodelta. Seguici su Facebook per sapere tutti i dettagli!

Conosci Autodelta?

Leggi qui la storia. Video, testimonianze di piloti e protagonisti, ti aspettano al Museo!

"Il 4 marzo 1963, presso lo studio del notaio Giacomo Zaima, Carlo Chiti e Lodovico Chizzola costituiscono la società in nome collettivo Auto-Delta. La sede dell’azienda viene insediata nello stabilimento di proprietà della famiglia Chizzola, a Feletto Umberto, frazione e sede comunale di Tavagnacco, un paese né grande né piccolo in provincia di Udine, nel profondo Friuli. Nasce così - dopo dodici anni dal ritiro delle corse con indosso gli allori di due titoli mondiali della neonata Formula 1, inanellati dal Biscione consecutivamente nel 1950 e 1951 con la mitica Alfetta - il nuovo reparto corse dell’Alfa Romeo, fortemente voluto dal presidente Giuseppe Luraghi.

Fu proprio Luraghi, suo malgrado, a ritirare ufficialmente dalle corse le Alfa, per concentrare ogni risorsa ed energia disponibili nella ristrutturazione dell’azienda ed evitarne così la chiusura dopo le tragedie della Seconda guerra mondiale. E lo stesso Luraghi, grande sportivo e manager appassionato, coglie la prima occasione favorevole per riportare l’Alfa alle corse. In questo modo ingaggia l’Ingegner Chiti, impegnato in quel tempo nella difficile esperienza della messa a punto dell’ATS Formula 1 a Bologna, dopo aver riportato solo due anni prima la Ferrari a vincere il titolo mondiale nella massima categoria a ruote scoperte.

Il tecnico pistoiese non si fa pregare e nello spazio di un mattino nasce quel formidabile connubio con il grande Luraghi, foriero di trionfi impareggiabili e altrettante brucianti delusioni. Più tardi l’Autodelta perde il trattino e diventa una sola parola, mentre la società viene acquisita al 100% dalla Casa madre e le attività di progettazione, costruzione, messa a punto e preparazione delle auto da corsa passano nello stabilimento di Settimo Milanese, a due passi dal capoluogo lombardo e dal Portello, sede produttiva dell’Alfa Romeo.

La grande avventura durerà fino al 1984, anno del forzato abbandono dell’Autodelta da parte di Carlo Chiti, dopo che già dieci anni prima Giuseppe Luraghi era stato costretto dai politici a lasciare la guida dell’Alfa. "

Massimo Colombo - Giornalista e autore del libro , insieme a Giuseppe Colombo AUTODELTA: l’ala veloce dell’Alfa Romeo (Fucina Editore)

___________________________________________________________________________________________

Informazioni generali di accesso al museo:

Riduzioni:

Biglietto ridotto € 6 per i ragazzi 6-17 anni

Biglietto gratuito bambini 0-5 anni

Convenzioni in essere : Asi, Aci Storico, Rivs. Il biglietto scontato del 20% si acquista direttamente al museo e si prenota scrivendo a info@museofratellicozzi.com, allegando relativa tessera di associato.

Persone con disabilità fisiche: il museo è accessibile a tutti, è necessario però informarci prima della presenza di persone con disabilità per poter organizzare l'accesso dalle aree dedicate.

Per ogni altra richiesta o informazione scrivere a : info@museofratellicozzi.com

Immagine dell'evento
Immagine dell'evento
Immagine dell'evento
Immagine dell'evento
Immagine dell'evento
Immagine dell'evento
Immagine dell'evento
Immagine dell'evento
Immagine dell'evento
Immagine dell'evento