Event Information

Share this event

Date and Time

Location

Location

Castello degli Ezzelini

Piazza Castello

36061 Bassano del Grappa

Italy

View Map

Event description

Description

Pacchetto per tutte e quattro le serate. Acquistandole tutte e quattro insieme una serata è in omaggio

✔️ 20/23 Giugno Ore 21.30 Castello degli Ezzelini

Frizzanti, internazionali, eleganti e ricchi di sorprese, per aprire l’estate con una festa in musica. Sono i quattro giorni del “Bassano Jazz Festival” che dal 20 al 23 giugno l’associazione Chilometro Quadro, per il secondo anno consecutivo, regala alla città. Quattro i giorni a tutto jazz, quattro i concerti del cartellone principale, tutti con inizio alle 21.30 al Castello degli Ezzelini. Se un anno fa il tema era il jazz tricolore, quest’anno i promotori e il direttore artistico, Lorenzo Conte, hanno messo in dialogo la musica “made in Italy” con stelle di prima grandezza in arrivo da oltreoceano.

Si apre giovedì 20 con Scott Hamilton e il suo quartetto. La formazione vedrà Hamilton al sax tenore, il vicentino Paolo Birro al pianoforte, il genovese Aldo Zunino al contrabbasso e lo svizzero Alfred Kramer alla batteria. Il 65enne Hamilton è considerato il principale sassofonista mainstream di oggi. Da sempre caratterizza il proprio linguaggio per la pulizia del suono e il fraseggio elegante uniti a una notevole creatività. Pur avendo assimilato la lezione di John Coltrane, Hamilton continua a suonare la musica che per prima lo ha introdotto al jazz, vale a dire le grandi ballate e il blues. Il suo quartetto “italiano” con il quale ha anche inciso due Cd comprende i talenti di Birro e Zunino uniti alla precisione di Kramer.

Secondo appuntamento, venerdì 21 con il progetto “Andrea Pozza Trio meets Jim Rotondi”. La formazione vedrà Andrea Pozza, uno dei più interessanti pianisti jazz italiani sulla scena internazionale, con Jim Rotondi, già sideman di Ray Charles, alla tromba, Lorenzo Conte al basso e Anthony Pinciotti alla batteria insieme in un quartetto ripartito tra jazz italiano e a stelle e strisce. Per l’occasione Lorenzo Conte sarà sotto i riflettori come musicista, intrecciando le proprie note a quelle degli altri musicisti.

La terza serata, sabato 22, avrà come grande protagonista il saxtenorista londinese-canadese, formatosi al Berklee College di Boston, Seamus Blake nel progetto “Guardians of the Heart Machine”. Blake sarà in quartetto con tre strumentisti in arrivo dalla scena francese: Tony Tixier (piano), Florent Nissie (basso) e Gautier Garrigue (batteria). “Perché “Guardiani del cuore?”, spiega Blake, “Perché crediamo in un jazz capace di emozionare, di raccontare sentimenti e suscitarli, intrecciando linguaggi e tradizioni diverse. Dall’Europa nella quale siamo nati, agli Stati Uniti che ci hanno donato il jazz, a ogni altra tradizione musicale che amiamo”.

Si chiude domenica 23 con il quartetto di Rosario Bonaccorso nel progetto “The Sound in us”. Progetto che, accanto al leader, al contrabbasso, vedrà Olivia Trummer al piano e voce, Fulvio Sigurtà alla tromba e flicorno, e Nicola Angelucci alla batteria. Bonaccorso, ligure di origine siciliana, dopo aver affiancato per grandi nomi del jazz italiano come Enrico Rava, Dado Moroni e Fabrizio Bosso, da un decennio veste l’abito del bandleader, facendo scoprire una felice penna compositiva e formazioni sempre originali. Il quartetto che porterà a Bassano, nasce dall’impianto quasi cameristico del precedente trio “Sound of us” e vuole essere “Un caleidoscopio di suoni, poetico, sensibile, lirico, brillante, vivace, energico per scoprire il suono interiore e le affinità musicali degli artisti, intrecciate nelle composizioni del contrabbassista”. Tra le particolarità della formazione, il ruolo delle voci, di Olivia Trummer e dello stesso Bonaccorso, che in alcuni brani si fanno strumenti a tutti gli effetti.

Date and Time

Location

Castello degli Ezzelini

Piazza Castello

36061 Bassano del Grappa

Italy

View Map

Save This Event

Event Saved